Abito da sposa curvy: come scegliere quello giusto per forme soft

Sarà il vostro giorno più bello... e voi dovrete sentirvi le più belle nel vostro abito da sposa, perchè è la festa del vostro amore!

Angela Inferrera

Angela Inferrera Fashion blogger

Avete finalmente fissato la data, avete deciso quale sarà uno dei giorni più indimenticabili della vostra vita (non dico il giorno più bello perchp vi auguro di averne anche di migliori!). Ora è arrivato il momento della scelta dell’abito. Ma non vi vedete come  le modelle delle riviste wedding di cui avete la casa piena: voi avete i fianchi più rotondi, il seno più florido, le braccia più morbide. Insomma siete orgogliosamente curvy, vi piacete esattamente come siete!

Quale potrebbe essere quindi l’abito che vi valorizza di più? Ecco un post con qualche suggerimento per voi.

Abiti da sposa curvy: enfatizzate i pregi

Avete un bel seno? Puntate sul décolleté. Avete un lato B alto e rotondo? Allora scegliete un modello a sirena. Avete le caviglie sottili? Allora non mortificatele con un abito lungo, scegliete una gonna che arrivi al polpaccio e mettetevi un bel paio di tacchi! Il concetto è semplice: dovete catalizzare l’attenzione su quello che sapete essere il vostro punto di forza. Gli abiti da sposa sono davvero di mille tipi e tagli, dovete solo trovare quello che, una volta indossato, vi faccia dire subito: è lui!

Fonte Pinterest da refinery29.com

Abiti da sposa curvy: minimizzate i difetti

Vale la regola inversa rispetto a sopra: non vi piacciono le bracciotte morbide? Optate per delle maniche in velo, magari scampanate e lunghe fino al gomito. Il punto vita non è il vostro forte? Provate con un modello stile impero, quindi arricciato sotto il seno e che scenda morbido senza segnarvi. Ricordate: dovete sentirvi a vostro agio, perchè dovrete indossarlo per un giorno intero (… e poi mai più, quindi godetevelo!).

Fonte Pinterest da Luna Sanderson

Abiti da sposa curvy: occhio alla biancheria

Qui attenzione, anzi attenzionissima: vi rimando a questo mio post sull’intimo curvy per una panoramica generale e qui mi limito a darvi qualche dritta extra:

  1. quando andate a fare le prove, mettetevi addosso (o portate con voi) la biancheria che intendete indossare, così vedrete da subito l’effetto finale.
  2. vi raccomando, a meno che il tessuto vestito non sia coprente abbastanza, mettete biancheria intima color nudo (o color carne): non c’è niente di peggio della lingerie che si vede, ve ne accorgereste a posteriori dalle fotografie… e questo vale anche per la vita quotidiana!
  3. Anche la biancheria deve seguire le regole 1 e 2, quindi enfatizzare i pregi e minimizzare i difetti: sceglietela con cura pensando a questo. Poi, per la prima notte di nozze, se proprio il pensiero di una guaina color nudo vi nausea, potete cambiarvi al volo con qualcosa di più sexy!

Fonte Pinterest da Bridal Guide Magazine

Angela Inferrera

Angela Inferrera Fashion blogger Angela Inferrera, classe 1982, di concosalometto.com si definisce #laltrafashionblogger. Cresciuta con la moda in famiglia, ha alle spalle un passato da PR e poi da style consultant. Nel suo blog da consigli di stile facili e chic… alla portata di tutti!

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Abito da sposa curvy: come scegliere quello giusto per forme soft