Come difendere la pelle del viso dallo smog

L'inquinamento non fa male solo ai polmoni, ma agisce anche sulla pelle del viso. Scopri come contrastarne gli effetti

Lo smog è lo spauracchio di chi vive in città: l’inquinamento può causare malattie respiratorie, soprattutto nelle fasce più deboli come i bambini e agli anziani. Ma non solo: uno studio del 2016 pubblicato sul Journal of Investigative Dermatology ha rivelato che c’è connessione tra i livelli di biossido di azoto e la comparsa di macchie scure sul volto delle donne over 50 con una relazione precisa: a ogni aumento di 10 µg/m3 di biossido di azoto corrisponde un incremento di circa il 25% di macchie scure sulle guance.

È proprio il viso la parte più esposta, poiché lo studio non ha riscontrato correlazioni tra inquinamento e macchie su mani e avambracci. Perciò ecco la parte più debole, proprio quella che cerchiamo di curare di più: il viso. Non sono solo le macchie a comparire, ma le polveri sottili e le impurità presenti in città si depositano sulla pelle e creano uno strato che impedisce l‘ossigenazione cutanea, altera il film idrolipidico dell’epidermide e aumenta i danni provocati dai raggi UV. Per non parlare delle persone allergiche e che soffrono di dermatiti.

Se vivi in città è bene che limiti tutti i comportamenti che già agiscono negativamente sulla salute della pelle: fumare, bere spesso alcolici, nutrirsi in modo disordinato. Questi comportamenti aggravano la situazione provocando la proliferazione dei radicali liberi. Lo smog, infatti, indebolisce il collagene che è fondamentale per mantenere la pelle tonica, e le polveri sottili favoriscono proprio l’insorgenza dei radicali liberi. Una dieta che preveda l’assunzione di tanti antiossidanti può sicuramente aiutare a contrastare gli effetti deleteri di smog e radicali, ma è anche con una beauty routine costante che si combatte questa tendenza.

Lo scrub innanzitutto, che esfolia e purifica togliendo le cellule morte e permettendo alla pelle di rinnovarsi e ossigenarsi stimolando le difese naturali. Fallo almeno due volte alla settimana utilizzando uno scrub delicato che non impoverisca e stressi troppo la pelle.

Detergere la pelle quotidianamente, mattina e sera, è importante per rimuovere le polveri sottili. Anche se non basta. Bisogna sostenere il collagene e quindi affidarsi a prodotti specifici e antiossidanti che apportino beneficio in questo senso: in commercio sono molte le creme e i sieri che contengono principi che proteggono le cellule. Prodotti a base di ceramidi, di antociani e flavonoidi, di antiossidanti come il resveratrolo e il licopene che risvegliano la pelle spenta e ispessita. Esistono anche strumenti come le spazzole detergenti e purificanti che puliscono a fondo la pelle e aiutano a tenerla ossigenata.

Ricordati, poi, di proteggere la sempre pelle dai raggi UV, anche d’inverno. È il segreto di bellezza della top model Linda Evangelista, ma anche è un consiglio da interiorizzare. Visti i risultati, meglio seguirla!

Come difendere la pelle del viso dallo smog
Come difendere la pelle del viso dallo smog