Teiera: i modelli per le appassionate del tè a confronto (giapponesi, in ghisa…)

È l'ora del tè! Ecco le teiere che faranno innamorare le appassionate di tè e tisane

Foto di Simona Bondi

Simona Bondi

Esperta di risparmio

Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

La teiera è un contenitore che viene utilizzato per l’infusione e preparazione del tè, delle tisane e degli infusi in generale. Se sei appassionata di queste bevande, non perdere l’occasione di scoprire tutte le teiere disponibili in commercio. Sono davvero molte!

Teiera: per vere appassionate del tè

Bere un tè non è solo una tradizione dalle antiche radici, ma è anche un modo per allietare i tuoi momenti di break, concedendoti un rito rilassante e salutare. Infatti, oltre ad essere la terza bevanda più consumata al mondo dopo l’accqua e il caffè, il tè ha molti benefici anche sulla nostra salute: fa bene al cuore, ai muscoli ed alla memoria.

L’utilizzo di una teiera completa al meglio questo rito, aiutandoti a preparare un infuso perfetto in pochi minuti, da offrire o da bere in solitaria. Il mondo delle teiere è davvero vasto: dalle teiere giapponesi a quelle con infusore, scopriamo di più su questo utile oggetto.

Teiere giapponesi in ghisa

Le teiere giapponesi hanno un design caratteristico e sono tradizionalmente realizzate in ghisa, con un ampio manico studiato appositamente per evitare scottature accidentali. Il materiale di cui esono composte permette di mantenere il tè caldo a lungo, mentre la smaltatura interna consente di utilizzarle per qualsiasi tipo di tè o infuso. Il filtro rimovibile poi permette di pulirle in modo facile e veloce. Per coloro che vogliono assicurarsi un oggetto che sicuramente non passerà mai inosservato in occasione di un tè con le amiche, consigliamo le teiere giapponesi con motivi zen in rilievo.

Teiera turca

Il tè è una delle bevande tipiche della tradizione ottomana e non possiamo stupirci se, per realizzare questa bevanda, vengono utilizzati speciali contenitori divisi in due parti. Per la preparazione del cay (tè turco) occorre una teiera speciale, composta da una parte grande e una piccola. Nella parte più grande viene messa l’acqua, che deve essere portata ad ebollizione. Sopra a questa vi è una teiera più piccola, dove andranno messe le foglie di tè con un goccio di acqua. Queste ultime assorbiranno il liquido sottostante gonfiandosi. A questo punto una parte dell’acqua a bollore dovrà essere versata nel contenitore con le foglie di tè. Poi il contenitore grande deve essere nuovamente riempito d’acqua e messo a bollire. Appena il liquido raggiungerà di nuovo l’ebollizione il tè sarà pronto per essere gustato.

Teiera in vetro

Guardandole si potrebbe pensare che si tratti di oggetti estremamente delicati. In realtà le teiere in vetro sono estremamente resistenti e sicure. Tra i vantaggi del vetro infatti non possiamo non considerare quello legato alla sicurezza che non vi siano metalli pesanti o sostanze chimiche che vengano a contatto con la bevanda. Il vetro non altera il gusto del tè e non ne modifica il colore. Inoltre è possibile controllare la preparazione e, semplicemente osservando la variazione di tonalità, gustare una bevanda all’intensità desiderata. Per non parlare poi del design: una teiera in vetro è sicuramente piacevole da ammirare su un vassoio mentre si serve il tè ai propri ospiti.

Non disponibile.

Non disponibile.

Teiera in ceramica o porcellana

La teiera in ceramica o in porcellana è sicuramente quella più tradizionale. In commercio se ne trovano di ogni forma e dimensione. Se le prime teiere erano in terracotta e si presentavano nella loro forma più caratteristica, oggi è possibile trovare teiere in ceramica dalle forme più bizzarre. Tra i vantaggi di queste teiere vi è sicuramente la loro capacità di mantenere a lungo calda la bevanda, anche se potrebbero non essere indicate per coloro che amano gustarsi un tè aromatizzato. Gli infusi infatti contengono sostanze che si depositano sulle pareti della teiera e che possono risultare difficili da rimuovere dagli interstizi, per cui l’utilizzo di un tè aromatizzato finirebbe per impregnare il contenitore rendendolo poi utilizzabile solo per quella specifica bevanda.

Teiere vintage

Design senza dubbio esclusivo per un contenitore da mostrare orgogliose alle amiche nell’ora del tè, le teiere vintage si sposano perfettamente con la cucina classica dal fascino retrò, portando nella stanza un clima accogliente. Ma la loro capacità di creare atmosfere raccolte le rende protagoniste ideali anche nella cucina moderna e minimal. Si tratta infatti di veri e propri gioiellini dell’home decor, spesso acquistati anche solo per scopo decorativo. Eppure avere in casa una teiera vintage senza trarre tutti i benefici che offre sarebbe un vero peccato. Oltre al fascino del loro aspetto antico infatti queste teiere riescono a regalare ottimi infusi.

Teiere con infusore

Il desiderio di gustare un ottimo tè, una tisana o un infuso detox può essere esaudito grazie a una splendida teiera con infusore. In commercio ve ne sono davvero moltissime che permettono di realizzare in casa e in pochi minuti calde bevande rigeneranti nelle fredde sere invernali o bibite golose e rinfrescanti nei pomeriggi afosi d’agosto. Per trovare la miglior teiera con infusore è comunque sempre raccomandata particolare attenzione al momento dell’acquisto: non tutte queste teiere infatti permettono il contatto diretto con il fuoco. Quelle realizzate in vetro consentono di controllare il grado di intensità di un infuso, ma generalmente non si possono mettere sul fuoco diretto, mentre quelle in ghisa consentono anche la preparazione di tisane sul fornello. Tutte hanno solitamente un infusiera in acciaio inox, mentre le forme possono cambiare: teiere dalle caratteristiche forme bombate o altre dalle forme rotonde e sagomate.