Spazzolini elettrici: valgono davvero?

Gli spazzolini elettrici funzionano davvero? Sono efficaci? E quali sono i vantaggi del loro utilizzo? Vediamolo insieme.

Simona Bondi Esperta di risparmio

I consumatori che ne fanno uso sono sempre di più: stiamo parlando degli spazzolini elettrici che promettono, con l’uso costante, un sorriso smagliante. Ma è davvero così? Funzionano davvero gli spazzolini elettrici?

Spazzolino elettrico: quali sono i vantaggi?

Per anni ho sempre utilizzato il classico spazzolino manuale. Da meno di un anno sono passata ad uno spazzolino elettrico e sono pronta a svelarti tutti i vantaggi (e svantaggi) di questo prodotto per la cura e la pulizia dei denti casalinga.

Gli spazzolini elettrici stanno pian piano sostituendo i classici spazzolini manuali, ed i motivi di questa scelta sono tantissimi e tutti assolutamente positivi.

Uno spazzolino elettrico, fin dal primo utilizzo, ti regala una sensazione di pulizia esattamente come quella che proveresti dopo aver effettuato una seduta dal dentista: sono molte le persone che descrivono proprio questa sensazione, ed io lo posso confermare.

Con il suo utilizzo i denti risultano perfettamente puliti e lisci, con una differenza rispetto ad uno spazzolino manuale davvero notevole.

Grazie alle spazzole rotanti, si ottiene una pulizia a fondo dell’arcata dentaria nella metà del tempo rispetto ad uno spazzolino manuale.

Anche se non sostituisce una seduta di igiene dentale professionale, ti aiuta senza dubbio a tenere lontane carie, placca e macchie dei denti che potrebbero formarsi con il tempo. Questo ovviamente, se lo utilizzerai nel modo corretto e con costanza.

L’utilizzo dello spazzolino elettrico comporta altri numerosi vantaggi, anche economici. Le testine degli spazzolini hanno sicuramente un costo elevato (rispetto all’acquisto di uno spazzolino manuale), ma questa spesa viene completamente azzerata dalla loro lunga durata.

Mentre uno spazzolino manuale viene gettato nei rifiuti dopo circa 3 mesi di utilizzo, le testine degli spazzolini elettrici rimangono perfette a lungo, senza che le setole si rovinino. Quindi un set di testine ti durerà per un lungo tempo.

Le testine sono disponibili in moltissime varianti, che potrai scegliere e provare in base alle tue preferenze:

  • Testine tonde (e piccole)
  • Testine lucidanti
  • Testine ovali (con la forma classica di uno spazzolino manuale)

Questo, oltre ad un risparmio economico, si traduce anche in una riduzione dei rifiuti che finiscono nella spazzatura: a conti fatti, la quantità di plastica prodotta si riduce notevolmente.

Ma i vantaggi non sono certo terminati: la batteria di uno spazzolino elettrico dura anche una settimana con una sola ricarica (spazzolando i denti 3 volte al giorno) e questo lo rende particolarmente pratico, anche per chi viaggia spesso.

Quasi tutti i modelli in commercio dispongono di testine intercambiabili con diversi colori, per permettere a tutta la famiglia di spazzolarsi i denti con un solo spazzolino – sostituendo solo la testina in pochi secondi – nella massima igiene.

Nelle linee guida pubblicate sul sito Salute.gov (link di riferimento) fra le varie raccomandazioni per una corretta igiene orale, viene proprio consigliato l’utilizzo di uno spazzolino elettrico, in quanto studi hanno evidenziato il vantaggio derivante dalla rimozione della placca batterica rispetto ad uno spazzolino manuale.

Qual è il miglior spazzolino elettrico?

A questa domanda mi è impossibile rispondere, perché ogni persona ha le proprie preferenze e livelli di sensibilità.

Per aiutarti nella scelta del miglior spazzolino elettrico, sicuramente ti saranno di aiuto le numerose recensioni dei clienti che li hanno acquistati e provati.

In linea generale, un buon spazzolino elettrico deve avere queste caratteristiche:

  • Sensore di pressione: spazzolare i denti in modo troppo energico non è consigliato, anzi. Un buon spazzolino elettrico, grazie al sensore di pressione, ti avviserà se ti stai lavando i denti con troppa forza.
  • Impostazione velocità: un altro punto importante è la velocità delle rotazioni della testina. Ognuno dovrebbe poter impostare la propria preferenza in base alla propria sensibilità dentale. Scegli solo modelli che dispongano di questa opzione.
  • Facilità di reperimento delle testine: acquistare uno spazzolino elettrico “sconosciuto”, potrebbe metterti in difficoltà con il reperimento delle testine di ricambio. Meglio spendere un po’ di più e preferire un marchio che abbia una copertura capillare nei negozi.
  • Batteria ricaricabile: i marchi più conosciuti hanno delle batterie ricaricabili a corrente elettrica. Meglio optare per questi modelli per non doverle sostituire.

Quando è sconsigliato lo spazzolino elettrico?

Nonostante tutti questi vantaggi, tieni presente che in alcuni casi l’uso di uno spazzolino elettrico è sconsigliato.

Per esempio, è meglio preferire uno spazzolino manuale nei casi di problematiche come recessione gengivale o altri casi simili. Nell’eventualità, è meglio rivolgersi al proprio dentista per farsi consigliare al meglio.

Vuoi passare ad uno spazzolino elettrico? Ecco come risparmiare

Se stai pensando di passare ad uno spazzolino elettrico, non farti sfuggire la possibilità di risparmiare. Sono moltissimi i negozi online che li vendono.

Se scegli di far passare il tuo acquisto su Libero Cashback, otterrai un ritorno di denaro che può arrivare fino al 30% (la percentuale è indicata per ogni negozio) che potrai trasferire nel tuo conto corrente.

Ricorda che potrai chiedere l’accredito del denaro accumulato su Libero Cashback una volta raggiunta la soglia minima di 30€.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Spazzolini elettrici: valgono davvero?