Slow cooker: la pentola per la cottura lenta è la nuova tendenza

Mettere il pranzo sul fuoco e dimenticarsene per alcune ore: è questo quello che permette di fare la slow cooker, ma non solo! Ci sono altri vantaggi nel suo utilizzo: vediamo quali.

Simona Bondi Esperta di risparmio Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

La slow cooker è una pentola elettrica per la cottura lenta a bassa temperatura: permette di preparare zuppe, stufati, carni e altri piatti a lunga cottura senza doversi preoccupare di nulla. Scopriamo insieme come funziona e quali vantaggi offre la crock pot.

Slow cooker: come funziona e come si usa

Il successo di questi ultimi tempi della slow cooker è legato alla sua capacità di cuocere qualsiasi tipo di alimento (dolce o salato) consumando meno e mantenendo la temperatura ideale. Basta inserire all’interno il cibo da cuocere, collegarla alla presa di corrente e accenderla: i cibi cuociono lentamente senza attaccarsi mentre ci dedichiamo ad altro. Una volta impostato il tempo di cottura la slow cooker farà tutto da sola.

Proprio così: possiamo dimenticarci degli alimenti in cottura e avere la sicurezza che all’ora desiderata, il nostro pranzo o la cena saranno perfetti da portare in tavola. Le pentole a cottura lenta infatti non raggiungono mai i 100° C per cui non rischieremo di trovare le nostre pietanze attaccate sul fondo o, peggio ancora, bruciate.

Questa pentola speciale è composta da tre parti:

  • la base che riscalda quando viene collegata alla corrente
  • il contenitore di ceramica nel quale inseriremo gli alimenti
  • il coperchio in vetro, che permette di controllare la cottura

Leggermente più ingombrante rispetto a una pentola tradizionale, è comunque pensata con un aspetto visivamente molto bello, per cui possiamo posizionarla sul piano della cucina per averla sempre a disposizione. Qui trovi una selezione delle tre più vendute su Amazon.

Slow cooker: i vantaggi della crock pot

Abbiamo già detto che consente di dedicarsi ad altro mentre i nostri cibi cuociono alla perfezione. Oltre a questo permette di risparmiare sui consumi: anche se è conosciuta come la pentola a cottura lenta il consumo energetico è di gran lunga inferiore a quello di un forno (la slow cooker consuma più o meno come una lampadina).

Il suo nome potrebbe trarre in inganno e far pensare a una pentola complicata da utilizzare. In realtà il suo funzionamento è davvero semplice e basta azionare tre pulsanti (on/off, temperatura e quello relativo ai tempi di cottura) per garantirsi alimenti morbidi e sani. La cottura lenta infatti preserva intatti tutti i valori nutritivi, restituendo spezzatini, sughi, brasati e zuppe non solo deliziosi per il palato ma anche salutari per il nostro organismo.

In alcuni modelli sono presenti diverse impostazioni di cottura (bassa, media, alta, riscaldamento e zuppe), ma il loro funzionamento è comunque facile e intuitivo.

Una volta terminato il suo lavoro il contenitore e il coperchio in vetro temperato possono essere lavati in lavastoviglie e riposizionati sulla base, pronti per il successivo utilizzo.

Alcuni modelli permettono inoltre di programmare la cottura delle pietanze: questa funzione è perfetta per chi trascorre molte ore fuori casa e desidera una soluzione semplice per preparare il pranzo o la cena mentre si è assenti: si tratta dei modelli di slow cooker con partenza ritardata.

Tempi di cottura

Per avere alimenti cotti alla perfezione occorrono mediamente dalle quattro alle sei ore. Come abbiamo già avuto modo di dire però i lunghi tempi di cottura non devono mettere in allarme facendoci pensare a consumi spropositati di corrente: la slow cooker consuma in realtà pochissimo.

Preparare il pranzo o la cena con questa straordinaria pentola comporta una spesa media di pochi centesimi nonostante stia accesa per diverse ore. E se scegliete di cucinare prima il pranzo o la cena potrete poi riscaldare tutto con la funzione Warm, che permette di mantenere gli alimenti già cotti alla temperatura ideale fino al momento di servirli in tavola.

Come scegliere la crock pot (e modelli consigliati)

Come garantirsi la miglior crock pot? In commercio ve ne sono diversi modelli e prima dell’acquisto è bene fare attenzione ad alcuni fattori che potrebbero fare la differenza nell’uso di ogni giorno. In primo luogo la capacità (che troviamo espressa in litri). Troviamo infatti slow-cooker da 2,5 litri, perfette per single o coppie, da 3,5/4 litri, ideali per una famiglia con figli, per passare poi a modelli con capacità oltre i 5 litri per famiglie numerose o per coloro che amano invitare spesso parenti e amici. Scegliere la crock pot delle dimensioni adeguate permetterà di avere i propri pasti pronti con il minimo consumo energetico e un ingombro rapportato alle proprie esigenze.

Anche la presenza di programmi disponibili può fare la differenza. Alcuni modelli prevedono infatti impostazioni specifiche che consentono di scegliere di volta in volta il modo di cottura più adeguato. Qualche esempio? Con la funzione Sauter potremo cuocere i nostri alimenti a fuoco vivo prima di passare alla cottura lenta (ottimo per mantenere le carni tenere perché permette di creare la crosticina che trattiene i liquidi all’interno). Coloro che amano la cottura a vapore poi non dovrebbero mai rinunciare alla funzionalità Steam.

Altre caratteristiche che dovrebbero essere valutate attentamente prima dell’acquisto sono i consumi (sebbene tutte consumino poco, alcune sono più performanti di altre), e la possibilità di inserire contenitore e coperchio in lavastoviglie.

Fra i modelli consigliati, per media di recensioni positive presenti su Amazon, troviamo le seguenti pentole a lenta cottura.

Electrolux Slowcooker ESC7400

La slow cooker di Elecrolux ha una capacità di 6,6 Litri ed wattaggio di soli 235 W. Grazie al display digitale è possibile programmare facilmente le modalità di cottura preferite e visualizzare il tempo rimanente alla fine della preparazione. La casseruola in ceramica è removibile e può essere lavata in lavastoviglie e, all’occorrenza, può essere utilizzata anche in forno.

A fine cottura la slowcooker entrerà automaticamente in mantenimento calore offrendoci piatti cotti a puntino, pronti per essere gustati.

Crokpot ovale

Questa pentola a cottura lenta ha una capacità di 6 Litri ed è quindi perfetta per cucinare pietanze per 6-8 persone ed ha un wattaggio di soli 250 watt. La pentola in ceramica bianco lucido in stile retrò è facile da pulire ed è molto bella per essere utilizzata anche come ciotola da portata. Ha 2 impostazioni di cottura: Low (programma di cottura tradizionale, almeno 6/8 ore) e High (programma di cottura più rapido, almeno 4 ore) oltre all’utilissima funzione “Warm” per scaldare gli alimenti.

Crokpot color argento

Questo modello di Crock-pot ha una capacità di 3,5 Litri (perfetta fino a 4 persone) ed un wattaggio di soli 200 watt. Presenta una finitura argento e un design moderno di forma ovale: la pentola interna è realizzata in materiale ceramico utilizzabile anche in forno lavabile in lavastoviglie. Ha 2 impostazioni di cottura: Low (programma di cottura tradizionale, almeno 6/8 ore) e High (programma di cottura più rapido, almeno 4 ore) e la funzione “Warm” per mantenere in caldo gli alimenti.

Quanto costa una pentola slow cooker

Il prezzo medio di una slow cooker varia da 60€ a 150€. Ovviamente questa oscillazione è dovuta alle dimensioni e alle caratteristiche che ogni modello offre: una slow cooker per single (capacità circa 2,5 litri) costerà meno di una per famiglie numerose, così come un modello con poche impostazioni avrà un prezzo d’acquisto inferiore rispetto ad una che prevede diverse impostazioni di cottura.

Il nostro consiglio, come sempre, è quello di cercare la slow-cooker che offre il miglior rapporto qualità/prezzo, preferendo i modelli che meglio rispecchiano ogni nostra esigenza in cucina. Qui tre proposte con tre fasce di prezzo differenti.

Ricette con la slow cooker

Cucinare con la crock-pot può sembrare difficile, ma nella realtà basta avere sotto mano le giuste ricette per dare il via a piatti gustosissimi.

Per chi è in cerca di suggerimenti e ispirazioni, è possibile acquistare online dei libri di ricette per slow cooker che comprendono antipasti, contorni, primi e dolci realizzati con la cottura lenta.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Slow cooker: la pentola per la cottura lenta è la nuova tendenza