Saldi estivi 2021, il calendario completo regione per regione

Al via i saldi estivi 2021 a partire dal 3 luglio in tutta Italia, con qualche eccezione: il calendario delle regioni e le linee guida per uno shopping sicuro

Tempo d’estate, tempo di saldi! Dopo più di un anno di pandemia le nostre abitudini sono state stravolte, ma questo è l’anno della ripartenza e anche il commercio si prende il suo meritato spazio. A partire dal 3 luglio in (quasi) tutta Italia arrivano i saldi estivi 2021 e i negozi applicheranno le promozioni sulle collezioni primavera/estate 2021, dando a noi la possibilità di toglierci qualche “sfizio” rimasto in arretrato. Caso a parte la Sicilia, che ha deciso di dare il via ai saldi estivi 2021 con due giorni di anticipo, già dal 1 luglio. Altre Regioni, invece, hanno deciso di posticipare la data di partenza ma con la possibilità di campagne promozionali e ribassi dei prezzi nei 30 giorni precedenti, come vi mostriamo qui nel dettaglio.

Nord

  • Emilia Romagna: dal 3 luglio al 31 agosto;
  • Friuli Venezia Giulia: dal 3 luglio;
  • Liguria: dal 3 luglio al 16 agosto;
  • Lombardia: dal 3 luglio al 31 agosto;
  • Piemonte: dal 3 luglio al 28 agosto;
  • Trentino Alto Adige: dal 16 luglio (fanno eccezione i Comuni turistici in cui partono dal 13 agosto);
  • Valle d’Aosta: dal 3 luglio al 30 settembre;
  • Veneto: dal 3 luglio al 31 agosto.

Centro

  • Lazio: dal 3 luglio al 5 agosto;
  • Marche: dal 3 luglio al 1 settembre;
  • Toscana: dal 3 luglio al 31 agosto;
  • Umbria: dal 3 luglio al 31 agosto.

Sud e Isole

  • Abruzzo: dal 3 luglio al 31 agosto;
  • Basilicata: dal 2 agosto al 30 settembre (con possibilità di effettuare vendite promozionali dal 3 luglio);
  • Calabria: dal 3 luglio al 1 settembre;
  • Campania: dal 3 luglio al 31 agosto;
  • Molise: dal 3 luglio al 31 agosto;
  • Puglia: dal 24 luglio al 15 settembre;
  • Sicilia: dal 1 luglio al 15 settembre;
  • Sardegna: dal 3 luglio al 3 settembre.

Saldi estivi 2021, norme di sicurezza anti Covid-19

Tornare ad acquistare nei negozi e approfittare dei saldi è bellissimo, ma non dimentichiamo l’anno e mezzo circa di pandemia che abbiamo alle spalle. Lo shopping non ci deve far abbassare la guardia e dobbiamo rispettare le poche e semplici norme di sicurezza che abbiamo fatto nostre in questi mesi. Innanzitutto va mantenuta la distanza di almeno un metro tra i clienti in attesa di entrata e all’interno del negozio, poi prima di toccare i prodotti non dimentichiamo di pulire per bene le mani con i dispositivi igienizzanti messi a disposizione dai commercianti. Sia i clienti che i lavoratori, inoltre, devono indossare la mascherina all’interno delle attività commerciali. Si consiglia di sostare nei locali solo per il tempo necessario all’acquisto, evitando abbracci e strette di mano.

Saldi estivi 2021, linee guida

Ogni anno il corri-corri spesso ci spinge a cadere in errore e acquistiamo capi un po’ a casaccio. Confcommercio detta alcune linee guida per fare shopping in totale sicurezza, riservando ai negozianti delle regole ben precise che non andrebbero messe da parte. Da acquirenti, a noi spetta il compito di controllare che i capi in saldo siano stagionali e, se invenduti a lungo, devono avere un deprezzamento evidente.

I negozianti hanno l’obbligo di esporre sia il prezzo iniziale che la percentuale di sconto sul prodotto, con relativo prezzo scontato. Si possono cambiare i capi acquistati a discrezione delle regole del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme. Stessa cosa vale per le prove in camerino, non vige alcun obbligo ed è il negoziante a decidere se consentirlo o meno. Altra cosa importante, i negozi devono accettare le carte di credito, incentivando le modalità di pagamento elettroniche.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Saldi estivi 2021, il calendario completo regione per regione