Robot aspirapolvere, come scegliere il migliore

Dall'economico Vileda al più costoso ma gettonatissimo Irobot, come districarsi nella jungla degli aspirapolvere di ultima generazione

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Puliscono al tuo posto mentre tu fai altro. No, non stiamo parlando della colf ma dei robot aspirapolvere, un elettrodomestico di ultima generazione in grado di fare lavorare in autonomia. Come orientarsi nell’acquisto? Ce lo spiega Simona di Dimmicosacerchi, il blog dove trovare campioni omaggio, buoni sconto, concorsi a premi gratuiti, codici sconto e consigli per riciclare e dare un taglio alle spese.

Cosa sono i robot aspirapolvere?

Stiamo parlando di robottini senza sacco per aspirare la polvere del pavimento, che funzionano in modo semplice ed autonomo. Il loro meccanismo e funzionamento è molto intuitivo, quasi a prova di bambino. Grazie alla loro navigazione intelligente, i robot aspirapolvere sono in grado di muoversi in autonomia all’interno delle stanze della nostra casa. Grazie a dei sensori, posizionati in punti strategici, riescono a fotografare l’ambiente che li circonda e memorizzare una mappa della casa, evitando gli ostacoli quali sedie, tavoli e mobili.

Basta un semplice pulsante per avviare la pulizia dei pavimenti e, quando la batteria del robottino è quasi completamente scarica, questo ritorna in modo automatico alla base, dove si caricherà nuovamente di energia per continuare la pulizia della casa. La durata media della batteria è di circa un’ora.

I modelli di aspirapolvere automatici più sofisticati possono essere programmati per essere completamente autonomi: puoi impostare una programmazione oraria e settimanale. Così, mentre tu dormi o lavori, il robottino aspira il pavimento al posto tuo.

I prezzi degli aspirapolvere robot

I prezzi di questo elettrodomestico sono ancora piuttosto alti, anche se con il tempo i prezzi iniziano ad essere sempre più competitivi. Non a caso sempre più catene di elettrodomestici li propongono in offerta quasi ogni settimana. Irobot è l’azienda leader nel settore: non si tratta di un marchio che produce elettrodomestici, ma di un’azienda fondata nel 1990 da due giovani esperti di robotica.

Ad oggi sono numerose le aziende che producono robottini aspirapolvere automatici: per citarne alcune vi segnaliamo Vileda Cleaning robot, Ariete robot digitale e Samsung robot aspirapolvere.

I prezzi variano moltissimo a seconda della ditta che li produce e della tipologia del modello (quelli programmabili hanno un costo maggiore): quelli del marchio Irobot hanno un prezzo minimo che si aggira intorno ai 300€, ma possono arrivare fino ad oltre il doppio. Le altre marche in generale sono più economiche, con prezzi che partono da poco più di 100€.

Manutenzione degli aspirapolvere automatici

Benchè sia un elettrodomestico indipendente, necessita comunque di una manutenzione almeno settimanale. Il cassetto dove risiede la polvere catturata dal robottino deve essere svuotato ogni 2/3 giorni al massimo, mentre le spazzole generalmente richiedono una pulizia almeno settimanale per rimuovere il pelo ed i capelli intrappolati in esse.

Anche la batteria non ha una durata eterna e già dopo un anno la sua efficienza si riduce notevolmente. La batteria dovrebbe essere sostituita ogni 2 anni circa ed anche qui il prezzo varia (generalmente siamo fra i 50 e gli 80€ circa).

Pregi e difetti dei robot aspirapolvere

I pregi di questo elettrodomestico, lo avrete capito da soli, sono davvero tantissimi. Per le famiglie che ospitano animali in casa, specialmente cani o gatti che perdono perennemente infinite quantità di pelo ogni giorno, si rivela un validissimo aiuto. Attivando giornalmente il robot il pavimento sarà sempre pulito e privo di pelo.

Questo elettrodomestico è utile anche per tutte le persone che lavorano e non hanno molto tempo da dedicare alle pulizie di casa, senza dimenticare tutte quelle famiglie con bambini piccoli e magari un bel giardino che necessitano di una maggiore igiene.

Tuttavia non è tutto oro quel che luccica: nonostante siano un validissimo aiuto, i robottini aspirapolvere non possono sostituire completamente la pulizia di un normale aspirapolvere.Il robottino purtroppo non riesce a raggiungere tutte le aree della casa a meno che queste non siano state rialzate per questo scopo (ad esempio sotto il divano o sotto i mobili).

Inoltre, specialmente se si usa la programmazione quando siamo fuori di casa, è necessario accertarsi che non vi siano piccoli oggetti sul pavimento come giochi dei bambini, fazzoletti o scarpe che possono ostacolarne la pulizia o addirittura incastrarsi fra le spazzole bloccandolo completamente fino al vostro ritorno.

A nostro avviso è comunque uno strumento davvero valido, ma da utilizzare nel modo giusto e senza troppe aspettative. Se cercate un aiuto per tenere la casa in ordine e pulita, sicuramente fa al caso vostro.

Fonte: DiLei

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Robot aspirapolvere, come scegliere il migliore