Rasoi elettrici da uomo: come scegliere

Strumento incredibilmente diffuso per radere la barba e regolarla, il rasoio elettrico rappresenta un'ottima soluzione per risparmiare tempo durante la rasatura abituale. Ma come sceglierlo? Quali caratteristiche deve avere?

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Strumento incredibilmente diffuso per radere la barba e regolarla, il rasoio elettrico rappresenta un’ottima soluzione per risparmiare tempo durante la rasatura abituale. Ma come sceglierlo? Quali caratteristiche deve avere?

Rasoi elettrici da uomo: scegliere quello giusto

Proprio il suo utilizzo continuativo nel tempo è uno dei fattori chiave da tenere in conto nel momento in cui si decide di acquistarne uno, insieme ovviamente ad altre variabili, come ad esempio le abitudini di rasatura, il tipo di barba o il tipo di pelle.

Anche il luogo e la modalità di utilizzo del rasoio sono importanti, perché esistono in commercio modelli di rasoi elettrici molto diversi tra loro, tra cui quelli da impiegare sotto la doccia. In ogni caso, qualunque sia il modello di rasoio scelto, è facile osservarne da subito i numerosi vantaggi: consumo energetico ridotto, minor spreco di acqua e possibilità di non utilizzare la schiuma da barba.

Ma quali sono nello specifico le caratteristiche di un rasoio perfetto?

Un buon modello deve innanzitutto essere maneggevole, motivo per cui è consigliabile preferire un rasoio dotato di manico ergonomico e antiscivolo in grado di offrire una presa maggiore durante la rasatura, specie nella rifinitura delle zone del viso più difficili e sensibili.

In secondo luogo è necessario considerare la durata della batteria del prodotto, in altre parole la sua autonomia. La maggior parte dei modelli di rasoi elettrici da uomo in commercio infatti dispongono di una batteria ricaricabile cordless al litio, che offre una maggior durata in termini di prestazioni.

Infine, si deve tener conto della presenza di eventuali accessori che contribuiscono a potenziare l’utilizzo del rasoio, come nel caso del tagliabasette, della spazzola per la rimozione dei peli dalle lame e della custodia di protezione.

I modelli più diffusi di rasoio elettrico per una barba perfetta

I modelli in commercio di rasoi elettrici per radere la barba appartengono sostanzialmente a tre categorie: quelli a testine, quelli a lamina e quelli a motore lineare sonico.

I rasoi elettrici da uomo a testine si distinguono per la presenza di un sistema di rasatura basato su tre testine rotanti a lame circolari. Il loro principale vantaggio è la snodabilità delle testine, che aiuta a raggiungere facilmente le zone più difficili del viso (come ad esempio il mento) ma hanno al contempo lo svantaggio di offrire una rasatura più lenta rispetto ai modelli a lamina.

Questo tipo di rasoio risulta quindi indicato per chi si rade spesso, anche tutti i giorni, ed ha una pelle delicata e sensibile.

I modelli a lamina sono invece caratterizzati dalla presenza di una lama forata con sistema vibrante che “cattura” i peli e li taglia in modo netto già alla prima passata. Questo modello di rasoio elettrico è preferibile per coloro che desiderano ottenere una rasatura rapida ed un risultato impeccabile, tuttavia non è indicato per la rifinitura delle zone difficili del volto a causa della sua scarsa adattabilità.

Il miglior rasoio elettrico per radere la barba

Come affermato in precedenza, esiste in commercio una terza categoria di rasoi elettrici, ovvero quelli a motore lineare sonico. Se i modelli a testine rotanti e a lamina sono ideali per chi vuole risparmiare un po’ sul prezzo di acquisto, quelli a motore lineare sonico rientrano a pieno titolo tra i prodotti di fascia alta.

La loro particolarità sta nella presenza di un sistema a micro-pulsazioni che aziona la testina garantendo da subito un risultato di rasatura ottimale. Come per gli altri due modelli, anche i rasoi a motore lineare sonico sono dotati di tecnologia wet&dry e possono quindi essere utilizzati sia a secco che sotto la doccia o in combinazione con lozioni e schiume per le pelli più sensibili.

Molto rilevante nella scelta di un rasoio è infine la marca: meglio optare per modelli di brand conosciuti e consolidati del settore se si vuole entrare in possesso di un prodotto di qualità e lunga durata. Questo garantisce inoltre una migliore esperienza nel caso si necessitasse di pezzi di ricambio o della sostituzione delle testine.

La scelta si articola quindi tra i marchi leader del mercato dei rasoi elettrici: partendo dai blasonati Philips e Braun, con modelli di fascia medio-alta e alta, passando per i marchi Remington, Rowenta e Panasonic, che offrono prodotti di fascia media di tutto rispetto, fino ad arrivare a Imetec e Moser, i preferiti da chi vuole al tempo stesso risparmiare e acquistare un prodotto di qualità.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Rasoi elettrici da uomo: come scegliere