Poltrone gonfiabili: le più comode e resistenti per giardino, mare e piscina

Le poltrone gonfiabili sono dei veri e propri passepartout, da utilizzare in piascina, in giardino, al mare o anche a casa: ecco come scegliere il modello migliore

Simona Bondi Esperta di risparmio Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

Utili e comode sia al mare che in piscina, le poltrone gonfiabili sono anche elementi d’arredo perfetti per l’esterno. Scegliere la miglior poltrona gonfiabile significa garantirsi un elemento versatile, che saprà arricchire anche l’arredamento del giardino. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche da valutare bene prima dell’acquisto di una poltrona gonfiabile.

Poltrona gonfiabile: perché averne una

La poltrona gonfiabile è un oggetto estremamente utile in ogni casa: è perfetta sia all’aperto che all’interno delle mura domestiche e si presta perfettamente alla risoluzione di alcuni problemi comuni, come ospiti inattesi o problemi di spazio.

  • Sono utili per essere utilizzate in giardino (e possono essere montate e riposte in pochi minuti)
  • Sono la soluzione ideale in caso di ospiti inattesi, in tutte quelle situazioni dove lo spazio disponibile è poco
  • Alcuni modelli si trasformano in un comodo letto, regalando un posto per dormire in più all’occorrenza
  • Sono belle, pratiche ed economiche, perfette anche per i più giovani e per i ragazzi

Fortunatamente, la scelta è davvero ampia: ecco i consigli per scegliere il modello migliore e le caratteristiche a cui prestare attenzione nella scelta.

Poltrona gonfiabile: come scegliere la migliore

Nella scelta di una buona poltrona gonfiabile è importante considerarne la forma, i materiali, il sistema di riempimento, la destinazione d’uso e quindi le sue dimensioni. Tutti questi elementi ne andranno a determinare praticità e il comfort.

Per quanto riguarda la forma, in commercio si possono trovare poltrone gonfiabili simili a dei materassini, con l’aggiunta di spalliera inclinata e poggiatesta, e altre che invece somigliano alle più tradizionali poltrone da salotto, con tanto di seduta, schienale e braccioli.

Da non sottovalutare poi le poltrone gonfiabili a forma di conchiglia o guscio d’uovo, delle vere e proprie sedute capaci di regalare il massimo comfort. Da considerare poi che alcuni modelli offrono anche il poggiapiedi separato, da utilizzare quando si vuole dare alla poltrona anche un particolare effetto benefico sulla circolazione.

Una caratteristica da valutare attentamente riguarda poi i materiali, che dovranno essere ovviamente impermeabili ma al tempo stesso anche confortevoli al tatto. Tra i più utilizzati (e apprezzati) troviamo il poliestere e il PVC, sia liscio che telto. Le poltrone gonfiabili di ultima generazione prevedono poi la presenza di parti in tessuto fioccato: molto simile al velluto di cotone viene impiegato per rivestire quelle zone che vengono maggiormente a contatto con la pelle e dona una sensazione di piacevole morbidezza.

La poltrona gonfiabile è chiaramente riempita ad aria, ma alcuni modelli prevedono sistemi di gonfiaggio molto più confortevoli. Sicuramente si tratta di un oggetto troppo grande per essere gonfiato solo ed esclusivamente con il fiato dei polmoni. Tutte le poltrone gonfiabili prevedono infatti la possibilità di gonfiaggio con l’ausilio di apposite pompe (quelle utilizzate anche per i materassini, per intenderci).

Alcuni modelli più evoluti poi permettono di effettuare questa operazione senza alcun intervento manuale, ma aiutandosi con dei compressori. La qualità del tessuto impiegato (che deve essere in grado di resistere alla pressione del compressore) e le valvole di tenuta presenti sul modello possono fare la differenza e permettere di evitare il gonfiaggio con una pompa (lavoro lungo e faticoso soprattutto se la poltrona viene gonfiata e sgonfiata spesso). Per sapere se il modello prescelto supporta il gonfiaggio automatico ti basterà controllare che sulla confezione sia presente la figura del compressore senza sbarramento.

Passiamo a parlare della destinazione d’uso: a quali ambienti è destinata prevalentemente la poltrona gonfiabile che intendi acquistare? Se pensi di utilizzarla spesso in salotto meglio scegliere un modello che sia anche foderabile, con una struttura in materiale telato e con colori sobri. La presenza di piedini in gomma gonfiabile ti consentirà anche un maggior ancoraggio al pavimento ed eviterai di veder viaggiare la tua poltrona gonfiabile per tutto il salone.

Se invece pensi di utilizzarla in giardino, al mare o in piscina allora potrai scegliere anche un modello con la base liscia e una bella fantasia marina o con colori vivaci.

Ultima cosa da considerare attentamente sono le dimensioni, particolarmente importanti se intendi usarla in casa. Assicurati che la grandezza della poltrona gonfiabile non risulti sproporzionata rispetto al resto dei mobili presenti, e che sia stata progettata per supportare fino a 120 kg di peso. Alcuni modelli più economici si presentano con saldature poco resistenti tra i vari pezzi e potrebbero rompersi sotto il peso di una persona adulta.

Se l’utilizzo sarà prevalentemente all’esterno, o si è in cerca di una poltrona gonfiabile da portare sempre con te (in spiaggia, in montagna o per un pic-nic, per esempio), la soluzione più pratica è senza dubbio il materassino ad aria che non necessita di pompa per essere gonfiato. Basta infatti aprire l’apposita feritoia e catturare l’aria che ci circonda con una manovra rotatoria. Questo genere di poltroncina gonfiabile è un “passepartout” adatto ad ogni occasione.

Accessori pensati per il comfort

Dopo aver visto quali sono le caratteristiche che ogni buona poltrona gonfiabile dovrebbe avere vogliamo soffermarci un momento su quegli accessori pensati per regalare un comfort extra. Tutti i modelli dispongono di poggiatesta e schienale, ma solo le migliori poltrone gonfiabili consentono di regolarli anche separatamente, in modo da decidere di volta in volta se concedersi un riposino distesi o rilassarsi leggendo un bel libro.

Per potersi definire davvero comoda la poltrona ad aria deve avere anche i braccioli e a fianco a questi (o addirittura incorporato) dovrebbe esserci un piano di appoggio dove poter posare gli occhiali da sole, lo smartphone o ogni altro oggetto che vogliamo avere a portata di mano. Se poi è presente anche un incavo in cui collocare il bicchiere con il nostro cocktail estivo fresco possiamo davvero dire di aver scelto il top della gamma!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Poltrone gonfiabili: le più comode e resistenti per giardino, mare e ...