Mangiare sano spendendo poco: come fare

Per fortuna, al giorno d'oggi si presta molta attenzione a ciò che portiamo in tavola e gli alimenti sani, le ricette gustose, ma senza troppi grassi, sono sempre più apprezzate. Purtroppo, però, alcuni credono che mangiare sano significa spendere di più perché questo viene associato ai cibi "gourmet" o ad alimenti bio che costano molto.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Per fortuna, al giorno d’oggi si presta molta attenzione a ciò che portiamo in tavola e gli alimenti sani, le ricette gustose, ma senza troppi grassi, sono sempre più apprezzate. Purtroppo, però, alcuni credono che mangiare sano significa spendere di più perché questo viene associato ai cibi “gourmet” o ad alimenti bio che costano molto. Nulla di più sbagliato: oggi parleremo di come mangiare sano spendendo poco!

Mangiare sano spendendo poco? È possibile!

Una nota pubblicità diceva: ” Se lo fai tu, vale di più”. E non sbagliava di certo: se la ricetta viene preparata e seguita da te in ogni passaggio, oltre ad essere più soddisfacente, è anche più sana. Perché tu saprai con certezza cosa contiene, la cucinerai senza additivi chimici o conservanti, senza coloranti artificiali e con materie prime scelte da te.

Dal sugo, alla pasta, alle ricette delle merende, ai prodotti per colazione: farli in casa è un ottimo modo per risparmiare, mangiare genuino, usare ingredienti sicuri e dedicarsi ad un’attività piacevole!

Ecco, quindi, svelato il primo segreto di una cucina sana, ma conveniente! Tuttavia mi rendo conto che non è ancora tutto: vediamo insieme cos’altro possiamo fare!

I prodotti bio che costano poco

Non è sempre del tutto vero che i prodotti biologici costano una fortuna. Si tratta di un’opinione un po’ frutto dei prezzi applicati in alcuni punti vendita, ma non è una regola generale. I grandi punti vendita della distribuzione organizzata offrono linee bio che non costano molto di più rispetto a quelli “normali”.

Per farti alcuni esempi, puoi trovare intere linee green da Carrefour, nei punti vendita del gruppo Selex, alla Coop e anche all’IN’S discount.

In linea di massima, comunque, ti consiglio di leggere sempre bene l’etichetta con gli ingredienti perché, sebbene il regolamento europeo sia molto severo sulla presenza della dicitura “bio”, a volte potrebbe sfuggire qualcosa. In generale si tratta di acquisti sicuri, ma un po’ di attenzione non guasta mai!

Le conserve della nonna

Hai mai pensato che moltissimi cibi salutari puoi prepararli in casa e conservarli senza bisogno di aiutini chimici? Le nostre nonne erano espertissime in questo e riuscivano a preparare marmellate, confetture, sughi e molto altro che rimanevano in ottimo stato anche per uno o due anni.

Con un po’ di attenzione e giusto metodo (sottovuoto o bollitura) potrai mangiare sano cucinando da te salse di vario tipo, composte di frutta, contorni sott’olio o aceto e portare in tavola ogni giorno un alimento sano, genuino e low cost.

Immagino che non sempre tu abbia il tempo per dedicarsi a questa attività, ma potresti approfittarne nei momenti liberi, di vacanza o durante le feste. Inoltre non serve certo una produzione industriale, basta qualche vasetto che soddisfi il fabbisogno di un qualche mese!

Se non sei sicura sul sottovuoto o sulla bollitura e preferisci qualcosa di più facile, puoi sempre ricorrere al surgelamento. Ad esempio, puoi preparare diversi pentoloni di sugo e pasta fresca e creare delle porzioni da scongelare sul momento per una cena veloce o per un pranzo al volo.

Niente grassi: risparmi denaro e salute

Preparare cibi senza usare troppo olio o burro fa bene e ti consente di risparmiare senza rinunciare al sapore. Esistono diverse tecniche per farlo, come, ad esempio, l’uso della cottura al vapore, che lascia intatte tutte le proprietà nutrizionali dell’alimento.

Sfruttando le offerte potrai acquistare (anche online) una vaporiera a più piani per cucinare contemporaneamente pesce, carne e verdure.

Se ti piace il fritto, ma vuoi mangiare sano senza dover usare litri d’olio, prova le friggitrici ad aria. Richiedono un solo cucchiaio di grasso e ti danno la stessa croccantezza che tanto ami nei cibi.

Infine esistono in vendita anche le pentole e le piastre antiaderenti in pietra lavica che ti permettono di limitare al massimo l’uso dei grassi e di non impazzire per pulire le incrostazioni.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Mangiare sano spendendo poco: come fare