Guida all’acquisto degli elettrodomestici

Prima o dopo arriva sempre questo momento: dopo anni di onorato servizio, la lavatrice o il frigorifero si rompono ed arriva quindi il momento di cambiarli. Ma come orientarsi fra le numerose offerte?

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Prima o dopo arriva sempre questo momento: dopo anni di onorato servizio, la lavatrice o il frigorifero si rompono ed arriva quindi il momento di cambiarli. Ma come orientarsi fra le numerose offerte e prestazioni proposte senza commettere errori? Ecco una guida che vi aiuterà a scegliere al meglio il vostro nuovo elettrodomestico.

Guida all’acquisto degli elettrodomestici

Una delle prime cose da fare quando si tratta di comprare un elettrodomestico è guardare la classe di consumo. Questa informazione ti consente di scoprire il consumo di energia annuo stimato del tuo nuovo apparecchio.

Questo dato viene riportato in etichetta e sulla confezione ed è rappresentato da una lettera seguita, o meno, da un simbolo:

  • A+++: consumo annuo stimato inferiore ai 188 kWh
  • A++: tra 188 e 263 kWh
  • A+: tra 263 e 344 kWh
  • B: tra 300 e 400 kWh
  • C: tra 400 e 560 kWh
  • D: tra 563 e 625 kWh
  • E: tra 625 e 688 kWh
  • F: tra 688 e 781 kWh
  • G: superiore ai 781 kWh

Gli elettrodomestici delle classi più alte hanno un costo maggiore, ma si tratta di un investimento “a lungo termine” che ti consentirà di risparmiare sul costo della bolletta dell’elettricità.

Importantissimo, inoltre, tenere conto del livello di sicurezza, controllare che sia in linea con le norme della Comunità Europea (marchio CE) e preferire prodotti che siano dotati di misure di anti-incidenti.

Oltre a questo, occorre considerare altri fattori, che variano in base al tipo di apparecchio, vediamoli insieme!

Se devi comprare un frigorifero:

Oltre all’indicazione della classe energetica, nei frigoriferi occorre considerare anche la capacità di raffreddamento, correlata alla capacità di conservazione degli alimenti. Questa informazione è identificata da una o più stelle, assegnate secondo questi parametri:

  • 1 stella: fino a -6° tempo di conservazione pari a circa una settimana. Non congela, si limita a raffreddare.
  • 2 stelle: arriva fino a -12 gradi e conserva per un mese.
  • 3 stelle: quasi totalmente sparita dal mercato, arriva fino ad una temperatura di -18 e conserva per un anno
  • 4 stelle: simile al 3 stelle, ma dotato spesso di un pulsante per il surgelamento rapido sino a -24 gradi

Per quanto riguarda le dimensioni, calcola circa 100 lt per un single e aggiungi 50l per ogni componente della famiglia.

Lavatrice e lavastoviglie: cosa devi sapere

La lavatrice è uno di quegli elettrodomestici che incide non poco sulla spesa annua dell’energia elettrica. Sceglierne una ad alte prestazioni, ma a basso consumo potrebbe essere un’impresa ardua, ma non impossibile: ecco alcuni parametri da considerare prima dell’acquisto:

  • Classe energetica (consigliato almeno una A+)
  • Capacità di carico: alcune lavatrici arrivano fino a 12 kg per lavaggio, questo ovviamente comporta una spesa maggiore.
  • Rumorosità ed efficienza di lavaggio: riportate in etichetta

Per la lavastoviglie, i canoni sono molto simili a quelli della lavatrice, ma al posto della capacità di carico, dovrai considerare il numero di coperti che è possibile inserire all’interno. Questo numero varia da 6 a 15.

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Guida all’acquisto degli elettrodomestici