Guida alla scelta del forno a microonde

Come scegliere il forno a microonde? Di quali fattori occorre tenere conto prima dell'acquisto? Vediamolo insieme!

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Il forno a microonde è uno degli elettrodomestici più utili in casa per scaldare le pietanze quando non si ha abbastanza tempo per cucinare. Esistono anche libri di ricette che consentono di cucinare vere e proprie ricette e dolci. Ma come scegliere il forno a microonde? Di quali fattori occorre tenere conto prima dell’acquisto? Vediamolo insieme!

Guida alla scelta del forno a microonde

Una delle prime caratteristiche da valutare quando si deve scegliere un forno a microonde è la potenza, espressa in watt. Maggiore sarà questo dato, meno tempo impiegherai per raggiungere la temperatura ideale per i tuoi piatti.

Ovviamente devi anche tenere conto del consumo e della classe energetica. Come per altri elettrodomestici è sempre consigliabile non scendere sotto la classe A per evitare che la tua bolletta della luce aumenti sensibilmente.

Per garantire sempre la massima igiene, assicurati che il piatto e gli elementi interni si possano smontare per permettere un lavaggio accurato a mano o in lavastoviglie.

Fatte queste dovute premesse, passiamo ad analizzare altri aspetti che ti saranno molto utili per velocizzare la cottura e mantenere i tuoi alimenti saporiti, croccanti e fragranti.

Grill, ventilato, crisp: quale preferire?

I forni a microonde di moderna generazione hanno moltissime funzioni, tra cui quella di grill che ti consente di ottenere una croccantezza maggiore rispetto a quella che avresti con una versione tradizionale.

Esistono anche modelli dotati di ventilazione, proprio come i forni tradizionali. Questa caratteristica ti permetterà di seccare i cibi all’esterno mantenendoli umidi dentro.

Infine, ti segnalo anche la possibilità di scegliere l’accessorio denominato crisp che mantiene costante la temperatura del cibo e la tiene sotto controllo.

Ultimo criterio di valutazione, ma non certo meno importante è la misura. Ovviamente dovrai scegliere un microonde a libera installazione che si adatti perfettamente alle misure della tua cucina. Alcuni forni sono più sottili rispetto ad altri e presentano un design molto compatto. Se invece, desideri acquistare un prodotto da incasso, assicurati che abbia una ventola che eviti il surriscaldamento delle pareti.

Cosa cucinare con il microonde?

Ora che hai chiara la differenza fra i vari modelli e funzioni dei forni a microonde, devi sapere che questo utile elettrodomestico potrebbe diventare un fidato alleato in cucina. Puoi utilizzarlo per cuocere la pasta in modo impeccabile, per preparate pollo e patate al forno dimezzando i tempi di cottura ed i consumi di gas e molto altro ancora.

Online puoi acquistare numerosi libri con ricette dedicate solo alla cottura con il microonde: li puoi acquistare anche su Amazon (clicca qui) ed hanno un costo assolutamente accessibile a tutti. Oltre a fornirti tanti utili consigli, ti insegneranno a sfruttare al massimo tutte le potenzialità di questo elettrodomestico ormai presente in tutte le famiglie.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Guida alla scelta del forno a microonde