Giardinaggio fai da te: istruzioni per l’uso

Consigli per riavviare al meglio i propri giardini. Anche per chi ha il pollice nero

Torna la bella stagione e con lei la voglia di stare all’aperto. E quale attività è più salutare e catartica del giardinaggio! Una bella giornata all’aria aperta, in mezzo alla natura, a procurarsi quella sana stanchezza fisica che ci farà riposare meglio. E con il vantaggio di rimettere in sesto il giardino dopo un lungo inverno di letargo senza bisogno di ricorrere a un giardiniere. Non scordatevi i guanti, per mantenere mani perfette e per preservarvi dal tetano, batterio che notoriamente sopravvive sotto terra.

Ecco qualche dritta per i “preliminari” che ci consentiranno di tenere curato al meglio il giardino per il resto della primavera e per tutta l’estate:

–  Tagliate il prato e liberatelo dalle erbacce. Non c’è niente di più bello di un bel tappeto verde appena rasato per dare nuovo respiro al giardino e fare spazio ai nuovi fiori.
#dileiconsiglia: estirpatore di piante infestanti (14,99 euro)

– Date gli ultimi ritocchi di potatura. In realtà i mesi giusti per potare le piante sono febbraio e novembre, ma all’inizio della primavera si danno gli ultimi ritocchi perché le piante possano crescere al meglio nell’arco dell’estate.
#dileiconsiglia: Il grande libro della potatura e degli innesti (da 14,50 euro)

Scoprite le serre. Se si sono  coperti i fiori delicati con dei cellophane o dei vetri, è il momento di scoprirli per lasciarli respirare e farli riprendere al sole e sotto la pioggia.
#dileiconsiglia: Serra trasparente (24,92 euro)

–  Fate l’orto. Se avete un angolo dove è possibile coltivare qualche piantina, è il momento di dare aria alla terra, girandola con una zappa e concimandola. Formate poi dei filari dove piantare i semi dei vari ortaggi (solitamente insalata, pomodori, cetrioli, zucchine, peperoni) ed eventualmente fragole. Ricordatevi di mettere una retina sopra ai filari in modo che gli uccelli (i merli in particolare) non mangino i semi. Se a Pasqua vi siete ricordati di tener via le carte delle uova di cioccolato, tagliatele a striscioline e fissatele a dei bastoncini che pianterete nella terra per spaventare gli uccelli e fare in modo che non si avvicinino per mangiare i semi. Lungo i muri del giardino potrete seminare salvia, rosmarino, timo, alloro, le mente e le more.
#dileiconsiglia: Il grande libro dell’orto (18 euro)

Sostituire le piante vecchie con le nuove. Qualche piantina o fiore dal gambo lungo non sarà sicuramente sopravvissuto all’inverno. E’ il momento per estirparlo sostituirlo con piantine nuove. Ancora una volta girate la terra per dare aria, concimate e piantate i fiori nuovi. Fate attenzione all’esposizione al sole: a sud-est potete piantare rose e gelsomini, a nord-ovest, per esempio, le ortensie. Rinnovate anche le piantine dei vasi e concimate quelle sopravvissute.
#dileiconsiglia: Giardinaggio per negati (15 euro)

Date gli antiparassiatari. Perché fiori e piante non vengano infestate dagli insetti, dovrete spruzzarle con antiparassitari, possibilmente di composizione naturale.  Uno dei preparati più usati è quello di ortica (Si lascia l’ortica a bagno in acqua fredda per circa 10 giorni, rimescolando quotidianamente). Esistono appositi strumenti per spruzzare gli antiparassitari, che vi permetteranno di raggiungere le piante anche nei rami più alti.
#dileiconsiglia: Antiparassitari naturali per l’orto, il frutteto, il giardino (6,38 euro)

Fonte: DiLei

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Giardinaggio fai da te: istruzioni per l’uso