Ferro da stiro verticale: cos’è, come funziona e perché ci semplifica la vita

Pochi secondi per stirare e poco ingombro: scopriamo insieme perché un ferro da stiro verticale può davvero rendere la vita più semplice

Simona Bondi Esperta di risparmio

Stirare in pochi secondi un capo stropicciato non è più un sogno grazie al ferro da stiro verticale: oggi scopriremo insieme questo piccolo e prezioso elettrodomestico, capiremo come funziona e perché ci rende la vita più semplice.

Cos’è e come funziona

Il ferro da stiro verticale, anche chiamato stiratrice verticale, è un piccolo elettrodomestico di dimensioni compatte e pronto all’uso in pochi secondi. Come lascia intendere il nome, è un ferro a vapore che non necessita dell’asse da stiro e che ci permette una stiratura in verticale tramite un piccolo erogatore di vapore che, a contatto con il tessuto, lo ammorbidisce eliminando le pieghe e gli odori, igienizzandolo.

È un prodotto ideale per stirare velocemente alcuni capi sgualciti, come per esempio stirare una camicia, un abito oppure un paio di pantaloni. Perfetto per chi desidera essere sempre in ordine, senza mai una piega addosso. In pochi secondi si ottengono ritocchi veloci su capi delicati oppure stirature perfette su abiti difficili da stirare con i sistemi tradizionali.

Come si usa

Il ferro da stiro verticale è molto semplice da usare, consente di gestire la biancheria in pochi secondi ed è una soluzione perfetta per tutti coloro che non amano passare molto tempo a stirare o non hanno molto spazio per assi da stiro ingombranti.

I modelli più sofisticati, come quelli prodotti da Philips, sono dotati anche di un busto sul quale è possibile posizionare camice, magliette o pantaloni da stirare velocemente.

Una volta acceso dovremo attendere qualche secondo affinché la stiratrice verticale arrivi alla giusta temperatura, dopodiché procederemo all’erogazione del vapore direttamente sul tessuto del nostro capo che, grazie al vapore e alla forza di gravità (dovuta al peso stesso del tessuto) risulterà lisciato in pochi secondi. Forse alcune di voi si sono cimentate in un’esperienza simile durante qualche viaggio, per cercare di stirare senza ferro da stiro qualche capo, utilizzando… Il getto di aria calda del phon!

In realtà qui si tratta di strumenti professionali: alcuni modelli sono dotati anche di spazzole e setole per rendere semplice la stiratura dei capi di vestiario più pesanti, come i cappotti.

Qui due ottimi esempi di stiratrice verticale Philips con supporto incluso, adatte a chi non ha particolari problemi di spazio.

Vantaggi rispetto al ferro da stiro a caldaia

I vantaggi di un ferro da stiro verticale sono davvero tantissimi, primo fra tutti il minor ingombro rispetto ad un ferro da stiro con caldaia che necessita anche di un asse da stiro: un sistema di stiratura verticale, infatti, occupa poco spazio e può essere riposto anche in un angolo della camera, per essere sempre pronto all’uso e a disposizione per ogni evenienza.

Inoltre, si tratta di un vero e proprio “cura tessuti”, capace di ravvivare i capi velocemente e in un solo gesto.

I modelli più semplici, che sono anche meno ingombranti, possono essere trasportati facilmente anche all’interno di una valigia oppure tenuti sempre sottomano, per esempio dentro l’anta del nostro armadio. Questo li rende particolarmente utili per coloro che sono sempre in viaggio (magari per lavoro) e desiderano rimuovere le pieghe dai capi riposti in valigia che inevitabilmente si formano a causa della loro piegatura.

Per stirare velocemente una camicia con un ferro da stiro verticale compatto basterà lasciare il capo sulla sua gruccia e ravvivarlo velocemente con la stiratrice verticale, semplicemente avvicinando il vapore al tessuto. In pochi secondi l’abito, la giacca o la camicia saranno morbidi e privi di grinze.

Miglior ferro da stiro a vapore verticale

Ogni produttore ha inserito delle caratteristiche uniche che rendono i ferri da stiro verticali più adatti ad ogni specifica esigenza. Ci sono modelli molto compatti (perfetti per chi vuole il minimo ingombro) e modelli più accessoriati, per chi desidera sostituire la stiratura tradizionale con quella verticale. La scelta del giusto modello quindi dipenderà, in primis, dalle nostre abitudini ed esigenze.

Nella rosa dei migliori modelli di ferro per stiro verticale compatto troviamo sicuramente dodocool LCD (fra i modelli più venduti su Amazon) con circa 2.000 recensioni e quasi 5 stelle di valutazione. Il suo punto di forza è l’autonomia di 15 minuti, un buon tempo per un modello compatto: oltre a questo, il serbatoio è molto capiente ed è dotato di 2 diverse potenze di vapore. Inoltre, il pulsante per l’erogazione del vapore può essere bloccato, in modo da non doverlo tenere premuto per tutto il tempo di utilizzo.

No products found.

Fra i modelli più accessoriati invece troviamo il Singer SWP (4 stelle su 439 recensioni) che, oltre ad un serbatoio con capacità di 2,5 litri, è dotato di asta telescopica regolabile in altezza per adattarsi alla lunghezza dei vestiti. Perfetto per chi vuole stirare velocemente anche abiti lunghi. È pronto in 45 secondi ed ha ben 90 minuti di autonomia, il che lo rende perfetto anche per una stiratura professionale.

Rowenta QR2021 IXEO Power è un ferro da stiro verticale con caldaia ad alta pressione, pronto in 70 secondi ed ideale per chi vuole stirare molti capi senza fatica. È molto versatile in quanto il suo asse può essere utilizzato sia per stirare i capi in verticale, che in modo tradizionale. È sicuro su tutti i tipi di tessuto e, grazie al suo innovativo sistema di trasporto, può essere spostato dove occorre, ad esempio per rimuovere le pieghe dalle lenzuola direttamente sul letto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ferro da stiro verticale: cos’è, come funziona e perché ci semplif...