Il dentifricio come non l’avevi mai visto (e provato!)

Il dentifricio solido è la nuova frontiera per la pulizia dei denti: in pastiglie o in polvere regala risultati strepitosi

Fra le cose che ci insegnano sin da bambini c’è l’importanza di una buona igiene orale. Lavarsi i denti, soprattutto dopo i pasti è infatti fondamentale non solo per avere un sorriso smagliante, ma anche per proteggerci da infezioni e malattie di vario tipo.

L’igiene orale con un dentifricio diverso dal solito

L’interno della bocca infatti è l’habitat ideale per favorire la proliferazione di batteri e germi, e può divenire l’anticamera di numerose patologie. Tenere in equilibrio il microbioma del cavo orale dunque è fondamentale. La spazzolatura dei denti più volte al giorno è il primissimo passo per eliminare la placca e neutralizzare i batteri che si annidano su gengive, denti e lingua.

Assodato quanto sia importante lavarsi i denti sorge spontanea una domanda: quale dentifricio usare? Chi è in cerca di una soluzione sostenibile oggi può optare per il dentifricio solido che consente di eliminare il tubetto. Realizzato in materiali non riciclabili, questo contenitore viene spesso smaltito male ed è altamente inquinante.

I vantaggi del dentifricio solido

Amatissimo dalle star che adorano il beauty naturale, il dentifricio solido è una soluzione sostenibile ed efficace per la pulizia dei denti. D’altronde i risultati in termini di pulizia sono ottimi con un sorriso perfetto e un respiro fresco grazie all’alta concentrazione di attivi che favoriscono l’igiene orale. Il packaging inoltre è ecologico, un aspetto che rende il dentifricio solido ottimo per chi ha uno stile di vita attendo al benessere personale, ma anche ambientale.

Come funziona

Il dentifricio solido, chiamato anche lavadenti, ha una formulazione particolarmente efficace. Il tradizionale tubetto risulta superfluo poiché la composizione è autoconservante oltre che solida. Cosa si trova al suo interno? Elementi abrasivi, oli essenziali e schiuma per garantire una pulizia profonda e assicurare un alito fresco a lungo. Fra gli ingredienti più usati ci sono il carbone attivo e la menta piperita, ma anche il bicarbonato, ottimo per detergere e neutralizzare i batteri.

Quale scegliere

In commercio esistono numerose soluzioni. Il dentifricio solido si può trovare sia sotto forma di pastiglie che in polvere. Ciò che conta, ovviamente, è che si tratti di un prodotto di alta qualità. Questo perché entrerà in contatto più volte al giorno con la bocca, svolgendo un ruolo chiave nella pulizia.

Dentifricio in pastiglie

Cruelty-free e vegano, il dentifricio in pastiglie di Geoganics è un’ottima alternativa al classico dentifricio. La sua formulazione contiene aromi naturali ed è priva di ingredienti sintetici e coloranti. Le pastiglie sono effervescenti, composte da crema di tartaro e argilla di caolino. Rimuovono delicatamente le macchie e riducono placca dentale, regalando un alito fresco. Sono adatte sia per bambini che adulti, disponibili in una confezione totalmente compostabile.

Georganics – Pastiglie di Dentifricio Biologico
Pastiglie Naturalmente Effervescenti con Argilla di Caolino

Dentifricio in polvere

Il dentifricio in polvere non contiene additivi o addensanti ed è al 100% commestibile e naturale. Quello di Blancodent, disponibile su Amazon, contiene oltre agli oli essenziali e agli ingredienti erboristici, anche il bicarbonato sublimato. Permette dunque di nutrire le gengive e i denti, svolgendo al contempo un’azione alcalinizzante contro i batteri acidofili. Dopo l’uso si avverte una sensazione piacevole, con alito fresco e denti pulitissimi.

Blancodent dentifricio naturale e commestibile in polvere
Dentifricio in polvere con bicarbonato brevettato, naturale e sbiancante