Cuccia per cane: come scegliere quella giusta per il tuo pet

Scegliere la cuccia per cane non è così scontato come potrebbe sembrare: attenzione ai materiali, alla dimensione ed altri suggerimenti

Simona Bondi Esperta di risparmio Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

Quando si tratta di acquistare la cuccia per il cane, è importante prestare attenzione ad alcuni particolari che le renderanno comode e pratiche per tutti, pet compreso.

Cuccia per il cane: perchè scegliere con attenzione

Partiamo subito dal presupposto che le cucce per cani non sono tutte uguali, così come non lo sono i nostri animali. A fare la differenza non è solo il prezzo, molto variabile, ed il loro aspetto dalle mille forme e dimensioni, ma soprattutto il suo comfort e praticità di utilizzo. Quando si deve scegliere la cuccia per il cane, non dobbiamo mai dimenticare che quello sarà un posto dove i nostri cani trascorreranno molte ore della giornata, quindi deve essere scelto con estrema cura ed attenzione.

Ma non solo: alcune cucce per cani possono addirittura costituire un pericolo per alcuni cagnolini, specialmente per quelli più piccoli e vivaci, con le unghie affilate e lunghe. Vediamo allora come scegliere una buona cuccia per il nostro cane.

Cuccia per cani: a cosa prestare attenzione

Come deve essere la cuccia di un cane? Certamente bella da vedere e morbida, ma andiamo con ordine. Prima di comprare una cuccia per cani è importante valutare con attenzione alcuni aspetti, che ora vedremo uno per uno nel dettaglio.

Dimensione della cuccia

La dimensione di una cuccia per cani deve essere adeguata alla loro grandezza. È sbagliato credere che una cuccia per cani enorme li renda più felici perchè, nella realtà e specialmente durante il periodo freddo, i cani preferiscono stare rannicchiati su se stessi.

È quindi importante scegliere una cuccia delle dimensioni corrette: non troppo grande, non troppo piccola. Ovviamente la scelta dovrà essere proprorzionata al nostro animale: una cuccia per Labrador sarà sicuramente molto più grande di una cuccia per cani di piccola taglia.

Materiale della cuccia

Anche la scelta del materiale della cuccia non deve essere lasciata al caso. I nostri cani passano molte ore rannicchiati nella cuccia ma, nonostante le mille attenzioni, capita di sentire spesso un cattivo odore.

Per eliminarlo è possibile utilizzare dei profumatori appositi, ma la scelta migliore in assoluto è quella di lavare periodicamente la cuccia in lavatrice: per questo è molto importante sceglierne una realizzata con un materiale lavabile in lavatrice e, preferibilmente, asciugabile in asciugatrice. Questa attenzione permetterà di avere una cuccia pulita e asciutta in un paio di orette.

Prima di procedere al lavaggio della cuccia è sempre bene aspirare con attenzione tutti i peli ed ogni residuo per non sporcare la lavatrice.

Oltre a profumare il tessuto, il lavaggio previene anche fastidiose infestazioni di pulci in casa. È bene tenere presente che le pulci si depositano dove i nostri animali trascorrono la maggior parte del tempo e la cuccia è uno di quei luoghi. Se si usa un antiparassitario non c’è nulla da temere, ma se dovesse capitare di dimenticarsene, avere una cuccia lavabile sarà un’ottima scelta per disinfettarla e rimuovere cattivi odori.

Per le cucce in cotone dovremo sempre assicurarci che il tessuto sia di buona qualità: molti cani amano “scavare” nella cuccia e questo tende a danneggiare presto il tessuto, consumandolo fino a romperlo. Sceglierne una di buona qualità quindi, assicurerà una lunga durata della cuccia per cane.

Infine, è una buona scelta anche quella di scegliere una cuccia impermeabile: i liquidi, di qualunque tipologia, non verranno assorbiti dall’imbottitura preservandola a lungo.

Cuccia per cani sfoderabile

Una scelta sicuramente azzeccata è quella di puntare sull’acquisto di cucce dei cani sfoderabili. La possibilità di sfoderare una cuccia ti permette di lavare solo il rivestimento della cuccia, senza dover pulire anche l’imbottitura. Questo sistema si trasforma in un duplice vantaggio: meno tessuto da lavare (che può così essere lavato anche a mano) ed un’asciugatura rapida anche all’aria aperta.

Cucce per cagnolini: come scegliere

Anche quando si tratta di cagnolini, inteso come cuccioli, è bene avere alcune piccole attenzioni. Quando si tratta di scegliere una cuccia per cagnolini, oltre ai consigli forniti sopra, è importante evitare quei tessuti dove i cuccioli potrebbero impigliarsi con le unghiette, in alcuni casi arrivando addirittura a romperle cercando di liberarsi. Piuttosto, per tenerli in caldo, è meglio scegliere una cuccia comoda ma semplice, aggiungendo un piccolo plaid per cani che lo aiuterà a tenersi caldo.

Cucce per cani economiche (sotto i 40€)

Ora che abbiamo visto a cosa prestare attenzione nella scelta di una cuccia, possiamo anche valutare l’acquisto di cucce per cani economiche. Le cucce cani di buona qualità hanno dei costi piuttosto elevati (ripagati dalla loro praticità e durevolezza), tuttavia possiamo acquistare, anche online, delle cucce economiche di buona qualità senza spendere troppo.

Cucce per cani da esterno: come scegliere

Se il cane trascorre molte ore all’aperto, è importante scegliere una buona cuccia cani da esterno. Le cuccette per cani da esterno devono essere realizzate in materiale resistente alle intemperie, meglio ancora se impermeabile, soprattutto se la cuccia deve essere posizionata in un posto scoperto.

La cuccia cane da esterno può essere realizzata in legno oppure in resina, un materiale plastico resistente alle intemperie. La scelta del legno è certamente quella più adatta in termini di sostenibilità ambientale, tuttavia una cuccia da esterno in resina presenta il vantaggio di poter essere lavata periodicamente, mantenendola perfettamente pulita ed igienizzata.

A prescindere dal materiale scelto, una buona cuccia per cani da esterno dovrebbe essere rialzata dal pavimento per garantire un migliore isolamento.

Anche in questo caso la scelta dovrà essere idonea alla grandezza del cane: un modello troppo piccolo potrebbe non invogliare il cane ad entrarvi in quanto, a differenza dei gatti, prediligono entrate più ampie. Al contrario però, un’ingresso troppo ampio renderà la cuccia più fredda nei periodi invernali.

Come profumare la cuccia del cane: le soluzioni

Infine, ecco alcuni preziosi consigli. Chi ha un animale in casa conosce perfettamente questo spiecevole inconveniente. Purtroppo, dopo un pò di tempo dal lavaggio, la cuccia “tende a puzzare”: questo è normale in quanto i nostri amici a 4 zampe trascorrono in cuccia molte ore della giornata, spesso giocandoci, mangiandoci sopra, leccandosi o strofinandosi.

Per alleviare questo fastidioso odore fra un lavaggio e l’altro della cuccia, possiamo utilizzare dei profumatori specifici per cucce che vanno spruzzati direttamente sul tessuto: eliminano per un pò di tempo i cattivi odori, trasformandoli in profumo.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cuccia per cane: come scegliere quella giusta per il tuo pet