Come scegliere il materasso giusto per dormire bene

Meglio un materasso in lattice, in memory o a molle: quale scegliere? Scopri alcune dritte per non sbagliare.

Foto di Simona Bondi

Simona Bondi

Esperta di risparmio

Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

Un buon riposo inizia anche dalla scelta di un buon materasso per dormire serenamente e comodamente. Quando bisogna acquistarne uno, che sia per un nuovo letto oppure per cambiare quello vecchio, occorre prestare attenzione a diversi fattori per fare un acquisto che sia in linea con le nostre esigenze ed abitudini: si tratta, infatti, di un prodotto importantissimo per il nostro benessere.

Vediamo insieme qualche consiglio su come scegliere il materasso più adatto a te!

Guida all’acquisto del materasso: le dimensioni

I materassi sono disponibili in diversi formati: due piazze, una piazza ed una piazza e mezza: presso i punti vendita specializzati trovi in vendita anche formati speciali, come quelli più lunghi (per esempio da Ikea, dove i letti sono più stretti ma più lunghi rispetto ai tradizionali).

Se non si hanno esigenze particolari legate alla corporatura o all’altezza, puoi optare per misure standard, scegliendo un matrimoniale per dormire comoda in due o sola, o un materasso singolo nel caso in cui sia per la cameretta dei bambini o per una stanza con dimensioni ridotte.

Se cerchi un compromesso fra comodità e spazio ridotto, puoi optare per un materasso da una piazza e mezza: si tratta di una via di mezzo fra un materasso singolo ed uno matrimoniale (la misura di questo materasso in genere è 140×200 oppure 140×190), ma occorre tuttavia prestare attenzione al fatto che i completi letto, le lenzuola e le coperte di questo formato non sono sempre facilissimi da reperire e che dovrai valutare se le misure del tuo letto siano idonee a questo tipo di materasso: se così non è, dovrai optare anche per un nuovo letto (ed una nuova rete!) da una piazza e mezza, con conseguente aumento dei costi.

Inoltre, esistono punti vendita specializzati dove è possibile ordinare materassi su misura, in lunghezza o larghezza per adattarsi a particolari necessità di peso o altezza.

Lattice, memory, a molle, ortopedico: quale scegliere

Oltre ad una vasta scelta in fatto di misure, nell’acquisto di un materasso è importantissimo prestare attenzione ai materiali che lo compongono.

Per effettuare una scelta corretta, sono da considerare in primo luogo tutte le caratteristiche del corpo della persona che dormirà sul materasso. In particolar modo, attenzione al peso: le persone robuste necessitano, infatti, di superfici più rigide per evitare che il corpo affondi, raggiungendo le doghe o la rete del letto. Pertanto quelli in lattice, in memory foam e in altri tipi di schiuma sono da consigliare a chi ha una corporatura più esile.

Dopo di che, per scegliere il materasso più adatto, bisogna considerare la statura.

Le tipologie di materassi più conosciuti e fra i quali possiamo scegliere sono il classico materasso a molle, in lattice oppure in memory foam. Vediamo insieme quali differenze presentano.

Materasso a molle

Il classico e tradizionale materasso a molle è quello che ci tiene compagnia da moltissimi anni: ha però un difetto, ovvero quello di “infossarsi” in alcuni punti. È un problema che si riscontra più spesso con il materasso matrimoniale ed è anche causa di mal di schiena, torcicollo e problemi del sonno.

Tuttavia, questo problema è facilmente ovviabile prendendo la buona abitudine di girare periodicamente il materasso, esattamente come facevano le nostre nonne. È buona prassi quindi, almeno una volta al mese – magari approfittando del momento del cambio di lenzuola – girare il materasso a molle “sotto-sopra” e, periodicamente, invertire anche i lati testa/piedi. Con queste piccole attenzioni il materasso eviterà di infossarsi e ti terrà compagnia per tantissimi anni.

Materasso in memory foam

Ultimamente in commercio si trovano molte alternative ormai diffusissime come i noti “memory foam“, materassi che hanno la particolarità di adattarsi alla forma del corpo, ma senza modificare la propria struttura. Non creano fosse né curvature e garantiscono sempre il giusto appoggio durante il riposo.

Questo genere di materasso è perfetto per chi cerca un prodotto unico, specifico per il proprio corpo. Il lattice, infatti, è flessibile e segue il contorno della propria figura, alleviandone la pressione e offrendo il giusto sostegno dove serve. Inoltre, i fori presenti nella struttura del lattice permettono all’aria di circolare.

I materassi in memory foam necessitano, in genere, di circa 72 ore per riacquisire la propria forma e, una volta aperta la confezione, possono avere un odore particolare che si dissiperà in poco tempo. Passando l’aspirapolvere e arieggiandolo, l’odore svanirà più velocemente.

Materasso ortopedico

I materassi ortopedici, grazie a loro particolare molleggio, sono in grado di offrire maggiore sostegno a tutta la schiena in generale. I materassi ortopedici sono anche più duraturi nel tempo e adatti non solo a chi soffre di mal di schiena, ma anche a chi, in generale, dorme in posizioni particolari.

La durezza del materasso deve essere scelta anche in base al proprio peso: quelli più rigidi sono generalmente indicati per le persone con un peso maggiore mentre, al contrario, quelli più morbidi sono adatti per persone più leggere.

Materasso in lattice o in schiuma

Per quanto riguarda il materiale sono in vendita i nuovi materassi in lattice o schiuma di lattice, più confortevoli rispetto al tradizionale cotone o lana. Molti modelli non hanno un lato estivo ed uno invernale, evitandoti così il fastidio di doverli rigirare stagionalmente.

Il problema è che questo materiale potrebbe risultare fastidioso d’estate, quando il corpo ha bisogno di traspirare. La schiuma di lattice risolve in parte il problema, in quanto un po’ meno “densa”.

Dato che il mercato dei materassi è sempre in continua evoluzione, sono in commercio modelli multistrato che alternano la schiuma di lattice a materiali più naturali come il cotone o la lana.

Si tratta del compromesso migliore tra comodità, tecnologia e confort in quanto potrai usufruire di tutta la tecnologia dei moderni materassi in lattice memory foam, senza rinunciare alla traspirazione naturale del cotone o al calore della lana.

Rete del letto: verifica che sia in buone condizioni

Per un buon riposo è molto importante, oltre alla scelta del giusto materasso, valutare anche le condizioni della rete del letto. Le reti a molle sono ormai superate: se ne hai una di questa tipologia ti consiglio di passare ad una rete a doghe che, esattamente come fanno i moderni materassi, si adatta meglio alla forma del tuo corpo.

Se hai già una rete a doghe, verifica che le condizioni dei listelli siano buone: per essere in buono stato le doghe in legno devono essere in perfetta forma e non mostrare alcuna alterazione o piegatura. Se si presentano queste anomalie, è consigliabile sostituirla. Ricorda che la rete sarà il sostegno del tuo materasso, un vero e proprio complemento imprescindibile per un buon riposo.

Consigli per dormire meglio

Ora che hai capito le varie differenze tra le tipologie di materassi disponibili, permettimi di darti anche alcuni consigli per dormire meglio. Un materasso nuovo, a volte, non è sufficiente per un buon riposo: ci sono infatti delle buone abitudini che ci aiutano a dormire meglio.

Per esempio, l’attività fisica stimola la produzione di adenosina, una sostanza chimica che ci fa sentire più stanchi e favorisce un sonno più profondo. Ricorda però di non allenarti la sera prima di andare a dormire perché potrebbe provocare l’effetto contrario. L’ideale sarebbe svolgere un po’ di attività fisica nel tardo pomeriggio, prima di cenare.

Inoltre, evita di andare a dormire con il cellulare o altri dispositivi digitali: questa cattiva abitudine influisce sulla qualità del sonno, così come il consumo di caffè, alcool e tabacco. Non tutti lo sanno, ma la luce blu emessa dagli schermi di cellulari e computer “inganna il corpo” interferendo con la nostra capacità di prendere sonno.

Tutte queste attenzioni, unite ad un materasso confortevole ed un cuscino adatto a noi, ti aiuteranno a prendere sonno velocemente e dormire meglio.