Come scegliere il climatizzatore più giusto per la casa

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Il climatizzatore è un elettrodomestico molto comodo, in estate come in inverno, in quanto ci permette di raggiungere in breve tempo la temperatura ottimale. Come tutti gli acquisti, bisogna prestare molta attenzione alla scelta di questo apparecchio. Prima di comprarlo devi tenere conto della potenza, della classe energetica, del consumo e di altri importanti aspetti.

In questo articolo ti darò alcuni consigli su come scegliere il climatizzatore più giusto per la tua casa.

Come scegliere il climatizzatore: la classe energetica

Scegliere il climatizzatore giusto ti permetterà di non avere brutte sorprese in bolletta, sopratutto d’estate quando viene utilizzato di più e per più ore durante la giornata. Per evitare inutili sprechi d’energia che possono incidere non poco sul costo della luce, bisogna, come prima cosa, prestare attenzione alla classe energetica.

La classe energetica ci indica il consumo dell’apparecchio. Più alto è questo valore, maggiore sarà il risparmio di elettricità. Ecco come vengono classificati gli elettrodomestici:

  • A+++: la migliore
  • A++: ottima
  • A+ e A: buona
  • B: medio/buona
  • C e D: mediocre
  • E: bassa
  • F e G: preferibilmente da evitare

I condizionatori moderni hanno una tecnologia in grado di minimizzare il consumo aiutandoti a risparmiare moltissimo sul costo della bolletta.

Oltre al valore della classe energetica occorre anche prestare attenzione alla capacità di raffreddamento, espressa in Btu/h o in kW. Più alti sono questi valori, maggiore sarà la capacità di rinfrescare l’aria in meno tempo.

Tecnologia, Rumorosità e sistema di filtraggio

I climatizzatori più recenti sono dotati di una particolare tecnologia, denominata inverter. Questa innovazione permette di regolare automaticamente temperatura, potenza e velocità dell’apparecchio in modo continuo, evitando di doverlo impostare, spegnere e riaccendere manualmente.

Oltre ai consumi energetici, per scegliere il prodotto più giusto per la tua casa, devi tenere conto anche della rumorosità. Il valore della rumorosità viene normalmente espresso in Decibell, più è basso questo valore, maggiore sarà la silenziosità del tuo apparecchio.

Altro fattore da non sottovalutare assolutamente è il sistema di filtraggio, per evitare che vengano immesse nell’aria microparticelle di polvere e altre impurità che potrebbero dare allergia. Se in famiglia hai qualcuno sensibile alla polvere e agli acari, assicurati che il climatizzatore sia dotato di un ottimo sistema di filtraggio dell’aria.

Fluidi refrigeranti e impatto ambientale

Prima di scegliere il climatizzatore per la casa, informati sul tipo di liquido refrigerante utilizzato. Gli apparecchi più vecchi potrebbero diventare presto fuori legge. Per essere a norma con le più attuali regolamentazioni europee, il fluido deve essere del tipo R134, R407C o R410A.

Infine dobbiamo rivolgere un’occhio di riguardo anche all’impatto ambientale. Scegliere un impianto che abbia un basso impatto sull’ambiente ti consentirà, non solo di ridurre l’inquinamento, ma anche di risparmiare sui consumi energetici.

I climatizzatori più “green”, infatti, impiegano molta meno energia per raggiungere la temperatura ideale, permettendoti di abbassare i costi dell’elettricità.

Scegliere un buon prodotto è un investimento a lungo termine. Anche se la spesa iniziale potrebbe apparirti un pò alta, sappi che si rivelerà una scelta che ti ripagherà negli anni e ti consentirà di rientrare totalmente nei costi iniziali risparmiando in maniera concreta e visibile.

Come scegliere il climatizzatore più giusto per la casa

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Come scegliere il climatizzatore più giusto per la casa