Come risolvere il problema della forfora

Alla radice dei capelli sono comparse desquamazioni biancastre che causano prurito e un costante disagio? Combattiamole insieme: ecco alcuni suggerimenti per eliminare il problema della forfora.

Forfora capelli: due parole che insieme possono causare estremo disagio. Questo problema non è semplicemente legato all’estetica, ma può trasformarsi in qualcosa di più complicato e profondo, causando prurito al cuoio capelluto, caduta dei capelli, dermatiti e altre patologie.

Questo fenomeno si presenta attraverso desquamazioni della cute, che si accumulano alla radice dei capelli. Può insorgere soprattutto durante l’adolescenza, il periodo della vita in cui si produce più sebo. I disturbi di lieve entità possono essere trattati con cure e prodotti per capelli specifici, mentre nei casi più gravi occorre affidarsi ad un dermatologo o intervenire su diversi fronti. Ecco alcune soluzioni per il problema della forfora.

Da cosa è causata la forfora?

La forfora è causata principalmente dalla Malassezia furfur, un fungo che si forma sul cuoio capelluto e che si ciba del sebo. Questo meccanismo a sua volta causa un ricambio eccessivo delle cellule epiteliali dell’epidermide: le cellule morte si staccano dal cuoio e generano le famose scaglie biancastre, chiamate appunto forfora.

Questo problema è più frequente negli adolescenti e negli uomini, che producono maggiori quantità di sebo rispetto alle donne. Inoltre, la forfora può essere secca o grassa: in entrambi i casi occorre controllarla sia attraverso prodotti specifici, sia con un’alimentazione corretta.

Forfora capelli: come comportarsi

Anche tu stai affrontando il problema della forfora? Innanzitutto, ti consigliamo di capire se si tratta di un fenomeno temporaneo o ricorrente. Nel primo caso può essere collegata a trattamenti e prodotti aggressivi, l’uso di spazzole che graffiano, piastre troppo calde e altri interventi che stressano il capello. Nel secondo caso, la forfora potrebbe essere il sintomo di una patologia, come la dermatite seborroica, e dovrai approfondire rivolgendosi a un dermatologo.

Problema forfora: i migliori prodotti per capelli

Se la forfora è comparsa da poco sul tuo cuoio capelluto puoi affidarti fin da subito ad uno shampoo specifico che idrata il cuoio capelluto e regola la produzione di sebo. Il mercato offre tante alternative per il problema della forfora. Molti shampoo, balsamo e altri prodotti hanno anche proprietà calmanti e lenitive che attenuano il prurito.

Come si usa lo shampoo anti-forfora? Basta versarne una noce sulla mano e distribuirla sulla chioma, massaggiando delicatamente il cuoio capelluto per permettere al prodotto di agire in profondità. Alla fine, risciacqua con acqua fresca. L’acqua calda infatti incrementa la quantità di forfora nei capelli, perché secca la pelle e favorisce la desquamazione. Infine, per evitare di soffocare l’epidermide ti consigliamo di interrompere l’uso di lacche e gel che possono intensificare il problema, oltre a causare l’insorgere di capelli grassi.

Quando lavare i capelli?

I capelli secchi con forfora si possono lavare anche tutti i giorni con prodotti specifici, mentre se hai i capelli grassi cerca di non usare lo shampoo troppo frequentemente, perché potrebbe così stimolare la produzione di sebo, oltre a sfibrare e indebolire la capigliatura.

Anche l’uso del phon è importante: scegli una temperatura bassa ed evita di usare la piastra. Le alte temperature sono acerrime nemiche della salute dei capelli.

Combatti la forfora… con l’alimentazione

Oltre alla scelta dei prodotti giusti e ad una attenta cura della chioma, puoi combattere la forfora anche a tavola. Come? Innanzitutto, nutriti di tanta frutta e verdura: sono ricche di vitamine e sali minerali, che contribuiscono a rafforzare i capelli.

Inoltre, si è notato che le fonti di zinco aiutano a ridurre la forfora: questa sostanza è presente nelle nocciole, legumi, grano e avena, ma anche nella carne rossa e nelle ostriche.

Infine, visto che forfora è causata da un fungo puoi introdurre nella dieta alimenti con proprietà funghicide, come aglio e cipolle, e vitamine del gruppo B presenti nella frutta secca, nelle uova o nei cereali. Insomma, la forfora è un problema da combattere quotidianamente su diversi fronti: con impegno e cura si risolverà con successo!

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come risolvere il problema della forfora