Combattere il problema della forfora sin dai primi segni

Quelle fastidiose scagliette bianche su cute e capelli ti creano prurito e immenso disagio? È il momento di eliminarle del tutto. Ecco come fare

La forfora è una problematica che si manifesta attraverso la desquamazione del cuoio capelluto. Le piccole scaglie bianche si sedimentano anche sui capelli, facendoli sembrare poco puliti, spenti e trasandati.

Combattere la forfora fin dai primi segnali è fondamentale. Infatti, il disturbo in forma lieve è più facile da trattare. A volte basta cambiare shampoo o fare uno scrub mirato. Ma in altri casi la forfora è sintomo di patologie importanti, come la dermatite seborroica o la psoriasi. Anche in questo caso, individuare la causa tempestivamente permette di risolvere il problema in modo più facile ed efficace. Ecco quindi quali sono le cause della forfora e come combatterla fin da subito.

Cause della forfora

La forfora può avere diverse cause. Una delle più comuni è collegata ad un piccolo fungo chiamato Malassezia Globosa, che vive normalmente sulla cute dell’uomo e che in alcuni casi può provocare irritazioni, infezioni o desquamazione della cute. Ma il problema può essere collegato anche a stress, cattiva alimentazione, uso di prodotti per capelli troppo aggressivi e, in alcuni casi, patologie della cute.

Per combatterla in modo efficace è fondamentale agire fin dai primi segnali, usando prodotti mirati e modificando l’alimentazione.

Shampoo antiforfora: perché è importante

Il mercato offre una vasta scelta di shampoo e prodotti per capelli, eppure sono ancora tante le persone che non fanno davvero attenzione a cosa comprano. I prodotti troppo aggressivi o inadatti ad una pelle delicata rischiano di danneggiare il cuoio capelluto. Per risolvere il problema fin dalle prime fasi è opportuno affidarsi ad uno shampoo anti forfora, che tenga anche conto del tipo di capello (secco o grasso).

Le formule migliori sono quelle che associano anche un effetto lenitivo, ossia capace di placare il prurito, spesso associato alla forfora e all’irritazione della cute. Inoltre, è preferibile scegliere uno shampoo con un pH bilanciato, che permetta di ristabilire l’equilibrio acido-basico del cuoio capelluto, arricchito con vitamine e anti-ossidanti, che si prendono cura della chioma, rendendola più forte e morbida. Infine, è fondamentale assicurarsi che non contengano sostanze dannose come fosfati, parabeni e paraffine che possono ostruire i pori e sbilanciare ulteriormente la produzione di sebo.

Come lavare i capelli

Un altro segreto per tenere lontana la forfora è lavare i capelli nei tempi e modi corretti. Innanzitutto, non bisogna lavare i capelli tutti i giorni, perché rischiamo di rimuovere lo strato naturale che li protegge.

Esistono poi alcune regole per evitare di stressare la cute. Innanzitutto, è fondamentale non strofinare il cuoio capelluto mentre si fa lo shampoo. Per permettere al prodotto di agire occorre massaggiare la cute senza usare le unghie, che possono lacerarla, ma i polpastrelli. Un altro fattore importante è la temperatura dell’acqua che non deve mai essere troppo alta. L’acqua calda favorisce la desquamazione, mentre quella fresca stimola la chiusura dei pori e regola la produzione di sebo. Dopo aver lavato i capelli, è assolutamente sconsigliarlo strofinarli con l’asciugamano. Anche in questo occorre essere delicate e dolci: tamponiamo il cuoio capelluto con un panno in cotone o microfibra, fino ad eliminare quasi del tutto l’acqua.

Perché è fondamentale dedicare molto tempo a questo passaggio? Perché ci impedirà di usare per troppo tempo il phon. Ebbene sì, il calore è il nemico giurato di cute e capelli.

Alimentazione per combattere la forfora

Il disturbo si può combattere anche a tavola, scegliendo i nutrienti giusti. Innanzitutto, si è scoperto che lo Zinco può aiutare a regolare la secrezione di sebo e ridurre la forfora. Lo troviamo nelle nocciole, grano e legumi.

L’allicina è una sostanza con proprietà funghicide contenuta nell’aglio che può aiutarti a risolvere il problema. Infine, non dimentichiamo le vitamine del gruppo B – ed in particolar modo la Vitamina B6 e B12 – che troviamo nella frutta e nella verdura, ma anche nei cereali e nelle uova. Questi sono solo alcuni degli alimenti che ci proteggono da eventuali disturbi legati alla cute e ai capelli.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Combattere il problema della forfora sin dai primi segni