Come risparmiare grazie alle caraffe filtranti

Le caraffe filtranti sono l'alternativa ecologica alle bottiglie d'acqua in plastica: ecco perché sceglierle e tutti i vantaggi

Simona Bondi Esperta di risparmio Da sempre sono appassionata del mondo del risparmio: trovare offerte e modi per risparmiare è la mia filosofia di vita.

Risparmiare è un’arte fatta di piccoli accorgimenti, trucchetti che vanno a limare preziosi euro che, accumulandosi, creano un gruzzoletto aggiuntivo da utilizzare per altre spese. Oggi parleremo di come risparmiare sull’acqua in bottiglia ricorrendo alle caraffe filtranti.

Caraffe filtranti: cosa sono e a cosa servono

Le caraffe filtranti sono delle apparecchiture ad uso domestico per il trattamento di acque potabili: si tratta di speciali brocche che hanno sul coperchio un sistema che depura il liquido permettendoti di bere acqua leggera, senza cloro, calcare e altri elementi che possono influire sulle proprietà organolettiche dell’acqua.

L’acqua di casa è controllata e sicura, non sempre però ha un gusto gradevole: le caraffe filtranti ne migliorano il gusto e la qualità, mantenendone inalterata la sicurezza, in modo facile e veloce.

Come funzionano

Il funzionamento delle caraffe filtranti è davvero molto semplice: è sufficiente riempire la brocca con l’acqua del rubinetto ed attendere qualche minuto, il tempo che l’acqua attraversi la cartuccia filtrante e sarà subito pronta per essere utilizzata.

I filtri hanno solitamente la durata di un mese o di un massimo di litri filtrabili, trascorsi i quali dovrà essere sostituito con un nuovo filtro. Per esempio, questo modello Laica (la più venduta su Amazon) include nella confezione già 6 filtri che corrispondono a ben 6 mesi di acqua filtrata.

Quali sono i vantaggi offrono

Come avrai intuito, i vantaggi di questo piccolo prodotto sono grandissimi e non riguardano solo la salute, ma anche l’ambiente (e non solo).

Risparmio economico

Rispetto all’acquisto delle bottiglie di acqua al supermercato, noterai un notevole risparmio perché utilizzerai solo l’acqua del tuo rubinetto di casa.

Migliora il gusto dell’acqua

Sono molte le abitazioni dove, nonostante l’acqua sia sicura e potabile, esce dal rubinetto con un fastidioso “gusto di cloro”: una caraffa filtrante riduce questo problema rendendo il gusto dell’acqua molto simile a quello dell’acqua in bottiglia.

Aiuta a ridurre le quantità di rifiuti di plastica

Non dovendo più acquistare fardelli di bottiglie di acqua, ridurrai la quantità di rifiuti prodotti dalla famiglia, a beneficio dell’ambiente. Inoltre eliminerai la fatica del trasporto di pesanti bottiglie.

Riduce il calcare

L’acqua filtrata dalla caraffa è perfetta anche per essere utilizzata in piccoli elettrodomestici, come la macchina per il caffè o il bollitore elettrico. Utilizzandola abitualmente ridurrai la formazione di calcare, allungando la vita dei tuoi elettrodomestici.

Sempre del marchio Laica, puoi scegliere fra la classica caraffa in diverse colorazioni o nell’elegante forma a bottiglia.

Come scegliere la caraffa filtrante

Detto ciò, passiamo ora a vedere come scegliere una caraffa filtrante, quali caratteristiche deve avere e come fare un acquisto mirato e sicuro.

Il coperchio

Le caraffe filtranti sono dotate di un particolare coperchio all’interno del quale si trova la cartuccia che serve a rendere più pura la tua acqua. È importante che abbia un contatore che ti indichi il numero di litri e, soprattutto, il tempo residuo del filtro come questo modello. Infatti, i filtri vanno cambiati ogni 3-4 settimane ed avere un’idea chiara e precisa della durata rimanente si rivela comodissimo.

Il filtro

Il filtro è la parte principale, ciò che rende queste brocche del tutto diverse da quelle tradizionali. In linea generale il filtro delle caraffe è composto da strati diversi materiali, ognuno con uno scopo ben definito: prefiltro, assorbimento di metalli presenti nell’acqua, assorbimento di sostanze chimiche, strato batteriostatico e via scorrendo.

È importante che sia composto da resine sintetiche e carboni attivi. Nell’acquisto, assicurati che si tratti di un prodotto europeo, conforme alle normative in vigore perché potresti rischiare di ritrovarti sostanze non salutari nella tua acqua, vanificando l’effetto depurativo della caraffa. Assicurati inoltre che i filtri siano di facile reperibilità e che abbiano un costo equo, non superiore ad altri modelli presenti sul mercato.

Materiale

Anche il materiale esterno deve essere atossico, inodore, insapore e dotato di caratteristiche in linea con le regole della comunità europea. Scegliere una caraffa filtrante che non riporti il marchio CE potrebbe esporti a rischi non certo desiderati.

Igiene

È importante che la caraffa sia sempre ben pulita per evitare contaminazioni. Scegli quindi dei modelli facilmente lavabili in lavastoviglie. Ricorda inoltre di lavare con cura la caraffa filtrante prima del tuo primo utilizzo per eliminare ogni eventuale residuo chimico di fabbricazione.

Capacità

Alcuni modelli sono studiati per essere riposti nell’anta del frigorifero (spesso molto stretta!): non trascurare questo aspetto se ami bere l’acqua sempre fresca. Questi modelli basici, per esempio, sono studiati per adattarsi a quasi tutte le ante dei frigoriferi.

Inoltre, ricorda che la capacità effettiva per la raccolta dell’acqua filtrata è circa la metà della capienza totale della caraffa: come vedi infatti una buona parte della caraffa è occupata dal sistema di filtraggio. Non temere però, di solito la capienza per l’acqua filtrata è pari o superiore al litro.

Manutenzione: come fare la pulizia

Oltre all’abituale pulizia della caraffa filtrante (che devi eseguire regolarmente) dovrai ricordarti, mensilmente, di sostituire il filtro per non perdere la capacità depurativa della tua caraffa. Alcuni modelli sono dotati di un apposito indicatore sul coperchio che ti avviserà quando è il momento di sostituire la cartuccia.

Quanto puoi risparmiare con la caraffa filtrante?

Utilizzando l’acqua del rubinetto risparmierai moltissimo sul costo della minerale perché eviterai di comprarla. Questa è una scelta conveniente, rispettosa della natura e ti costerà anche meno fatica perché non dovrai portare il peso dei fardelli da 6.

Una confezione di cartucce di ricambio costa mediamente 40-50€ e ne contiene 12, sufficienti per circa 10-12 mesi. Tra l’altro non si tratta di un acquisto immediato perché molto spesso nei kit iniziali troverai alcuni filtri in omaggio. Tieni presente che un filtro di una caraffa filtrante è in grado di filtrare circa 150 litri di acqua, ovvero il consumo mensile per una famiglia standard.

Dove le puoi comprare? Le trovi in tutti i negozi di casalinghi ed elettrodomestici, e ne hai una vasta scelta anche sull’e-commerce Amazon.

Facendo due calcoli sul costo medio di un fardello da 6 bottiglie, il risparmio si aggira dagli 80 ai 100€ l’anno. Ovviamente questa cifra cresce o diminuisce a seconda del numero dei componenti della famiglia e delle singole abitudini di consumo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come risparmiare grazie alle caraffe filtranti