5 cose che ho comprato e che mi hanno messo di buonumore

L'aspiratore di punti neri (lo so, fa impressione ma esistono), la pietra per fare una pizza pazzesca e un purificatore d'aria. Li ho comprati e mi sono sentita meglio

L’Amica Speciale Semplicemente #unadivoi

La notizia positiva è che stiamo per tornare alla normalità. Come sarà fatta questa nuova normalità? Non lo so. So però che in questi due mesi di #iorestoacasa ho imparato tante cose, ho scoperto tanti difetti che non sapevo di avere e pregi che avevo sottovalutato.

L’altro cosa che so è che, come mi succedeva anche prima della quarantena, nei momenti “no” ho bisogno di regalarmi qualcosa. E siccome vestiti, scarpe, borse non avevo grandi chances di sfoggiarli ho optato per qualcosa di utile. Devo dire che a due settimane di distanza non solo non mi sono pentita ma mi sento pronta a consigliarveli. Perché sento che non sono stati acquisti d’impulso ma che – anzi – continuerò a usarli anche quando tutto questo sarà finito e potrò uscire di casa, entrare in un centro estetico o fare una pizza al forno non per riempire il vuoto di certi giorni ma per invitare a casa un po’ di amici.

Li metto in ordine di utilità.

La bilancia intelligente

Inutile che vi dica che due mesi di assoluta inattività fisica unita agli attacchi di fame e all’improvvisa voglia di svuotare frigo e piatto qualche etto in più me lo hanno regalato. Per capire quanti ma soprattutto per controllare quanta ciccia dovrò buttar giù nei prossimi mesi ho comprato questa bilancia intelligente. Ti misura dalla testa ai piedi: peso indice di massa corporea, età metabolica, metabolismo basale, massa magra e grassa, grasso viscerale, massa ossea e proteica. E siccome ho comprato un tapis roulant, da qui in poi mi dirà anche se l’allenamento sta sortendo qualche effetto.

L’aspiratore di punti neri

Sarà che avevo più tempo per guardarmi allo specchio, sarà che la primavera ha portato un po’ di luce, sarà che non faccio una pulizia del viso da almeno tre mesi… fatto sta che ho deciso di occuparmi della mia pelle, dal collo in su. Ho scelto questo aspiratore di punti neri che in realtà fa varie cose: aspira, fa un micromassaggio facciale e rimuove le impurità (quella patina oleosa che ogni tanto sentiamo al tatto e vediamo allo specchio). L’ho già usato quattro volte. La migliore performance l’ha fatta quando, vincendo la pigrizia, ho tenuto il viso in un asciugamano caldissimo per qualche minuto.

La lampada asciuga smalto semipermanente

Devo ammettere che prima di acquistarla ci ho pensato qualche ora in più. In effetti è utile sì, ma più per sollevare l’umore che altro. Vi premetto che ero reduce da una manicure di altissimo livello con tanto di peeling e smalto semipermanente antracite. Poi tutti i centri estetici hanno chiuso e io sono rimasta a guardare le unghie che via via si sfaldavano e i pezzetti di vernice che venivano giù come foglie d’autunno. Ci ho messo un mese a rimuovere tutto e ho passato giorni a fissarmi le mani. Poi ho pensato di rimediare da sola. Ho cercato nei cassetti i flaconcini di smalto che non usavo più (ne avevo tanti) e ho comprato la lampada asciuga smalto semipermanente. Il risultato non è super professionale ma mi ha messo di buonumore.

L’umidificatore e Purificatore d’aria

Vivere 24 ore su 24 in una casa, per quanto e per fortuna abbastanza grande da starci tutti comodamente, a un certo punto ti fa riflettere anche sull’aria che si respira tra le quattro mura domestiche. Spalancare le finestre (ora che si può!) è un toccasana. Dotarsi di qualcosa che in un colpo solo umidifica, atomizza e purifica l’aria delle stanze è la ciliegina sulla torta. Così ho comprato questo umidificatore e purificatore d’aria e – devo dire – mi trovo benissimo. Già che c’ero, ho usato anche tutte le essenze profumate che nel tempo avevo accumulato (mela e cannella, vaniglia e zenzero, arancia amara: adoro!) e adesso la mia casa sa di buono.

La pietra refrattaria per cuocere la pizza

Faccio una premessa: non sono una grande cuoca. Anzi, ammetto che cucinare mi stressa. Però amo la pizza più di ogni altri cibo al mondo per cui spesso la preparo con i miei bambini. Ci divertiamo a farcirla “in modo pazzo” (come dicono loro) e a guardarla mentre cuoce nel forno. Poi ho scoperto che esiste questa pietra refrattaria che consente a chi non ha un forno a legna di fare una pizza spettacolare. Oltre alla pietra c’è anche una pala. Non vi nascondo che per qualche minuto mi sono sentita una vera pizzaiola. Ma soprattutto vi dico che la differenza si sente. Chiedetelo a mio marito e ai miei figli!

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5 cose che ho comprato e che mi hanno messo di buonumore