Tribulus Terrestris, la pianta afrodisiaca che accende il desiderio

Se non stai vivendo un bel periodo con il tuo lui tra le lenzuola affidati alle proprietà del Tribulus Terrestris e fai ardere la passione

Per migliorare la vita tra le lenzuola con il proprio partner basta una pianta: addio costosissima biancheria sexy, benvenuta Tribulus Terrestris.

Questa pianta appartenente alla famiglia delle Zygofillacee ed è originaria di India e Africa, ma cresce anche nelle zone più calde di Europa e Australia. Ha un portamento erbaceo, con steli ricoperti di spine, foglie piccole e fiori gialli. Da secoli è usata per combattere i disturbi legati alla sfera sessuale sia nell’uomo che nella donna: è un efficace antidoto contro problemi di erezione, infertilità maschile e femminile e calo del desiderio. Sebbene la scienza non abbia mai confermato gli effetti dei rimedi naturali sull’organismo, la tradizione popolare ne sostiene da tempi immemori le proprietà benefiche.

Il Tribulus terrestris contiene infatti una gran quantità di protodioscina. Questa sostanza sarebbe in grado di incrementare negli uomini la produzione di testosterone e dell’ormone luteinizzante LH, responsabile della spermatogenesi: per questo motivo è usata per combattere l’infertilità.  Nelle donne, invece, incrementa la produzione dell’ormone follicolostimolante (FSH) e la concentrazione di estradiolo, con una riattivazione delle ovaie. È quindi particolarmente consigliato anche dopo la menopausa

I suoi vantaggi, però, non si limitano alla sola sfera sessuale: oltre ad essere un valido afrodisiaco, questa pianta può curare anche alcune patologie cardiovascolari e dei reni, e fa bene al fegato e al sistema immunitario, combattendo infiammazioni e infezioni. Il suo uso è inoltre consigliato spesso anche agli sportivi perché aumenta la resistenza e trasforma il grasso e il colesterolo in energia. In Italia non esistono limitazioni alla vendita del Tribulus Terrestris: si può acquistare a livello erboristico sotto forma di integratori, ed essere assunto senza particolari controindicazioni. È comunque sconsigliato il suo uso in gravidanza e allattamento, ed anche i pazienti immunodepressi dovrebbero evitarne l’assunzione.

Insomma, se rispondete a tutti i requisiti affidarvi ai rimedi naturali potrebbe portare più di un vantaggio alla vostra vita sessuale: se state vivendo un periodo di forte stress e l’intesa con il vostro partner ne sta inevitabilmente risentendo, o se state cercando di avere un bambino e volete aumentare la vostra fertilità il Tribulus Terrestris potrebbe rivelarsi un ottimo alleato.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tribulus Terrestris, la pianta afrodisiaca che accende il desider...