Sesso: il vero piacere comincia a 45 anni. Italiani soddisfatti al 70%

Dopo i 45 anni il sesso migliora. Lo sostiene l’83% degli italiani, uomini e donne di età superiore ai 18 anni, intervistati il mese scorso dall’Institut Francais d’opinion publique per l’azienda farmaceutica Mylan.

Il 70% degli italiani è soddisfatto della propria vita sessuale e afferma che il benessere si prolunga fino ai 65 anni di età, dopo cala al 65%. Dai 65 anni in poi cominciano le difficoltà: il 64% degli uomini sperimenta un calo del desiderio, il 51% ha avuto difficoltà a raggiungere un orgasmo ed il 64% soffre di disfunzione erettile. Disturbo che interessa anche i più giovani, il 35% degli uomini fra i 35 e i 40 anni di età.

Nonostante con l’età l’attività sessuale diventi problematica per diversi fattori, pochi ne parlano con uno specialista. Preferiscono il partner all’andrologo o al ginecologo. Perdendo un’occasione per scoprire cosa c’è dietro la disfunzione, spiegano gli esperti a commento del sondaggio, perché “il consulto con lo specialista aiuterebbe ad individuare lo stato di salute generale perché la disfunzione sessuale segnala numerose patologie, come diabete di tipo 2, depressione e disturbi neurologici”.
 

Sesso: il vero piacere comincia a 45 anni. Italiani soddisfatti al&nbs...