Sesso sul grattacielo, l’ultima moda di Londra

Ci sono le prove, come alcuni slip da donna trovati nei bagni degli uomini all’86esimo piano: il nuovissimo grattacielo londinese Shard, il più alto di tutta l’Europa Occidentale, ancora chiuso ufficialmente al pubblico, sarebbe teatro di sesso proibito.

Il grattacielo è stato inaugurato, ma non è ancora stato ufficialmente aperto al pubblico, anche se al suo interno si sono già svolti diversi eventi privati. "L’enorme vetrata che permette di vedere tutta la capitale e oltre è irresistibile", scrive il magazine britannico The Sun.  "Figuriamoci quando qui sopra ci potrà venire chiunque, succederà di tutto", ha dichiarato un membro del personale dello Shard. "Il rischio è che sempre più coppie vogliano farlo qui sopra – ha aggiunto – e per questo si sta parlando, fin d’ora, di aumentare la sicurezza".

Il Sun parla di un club piuttosto esclusivo nato fra i londinesi, del quale possono far parte solo coloro i temerari che possano annoverare tra le loro esperienze quella estrema del sesso consumato nel grattacielo. Entrare nel club non è facilissimo, anche perché le visite al grattacielo danno il tutto esaurito. A meno che non si voglia saltare la fila alla modica cifra di 120 euro, contro i 30 del biglietto regolare.

A quanto pare non si tratta di una ingegnosa trovata pubblicitaria dei gestori dello Shard, anche perché questi stanno incontrando qualche problema ad affittare gli appartamenti del complesso e si sono affrettati a negare che esistano prove del sesso davanti alle vetrate: "Stiamo investigando il caso e i nostri legali sono già al lavoro", ha detto un portavoce."

In ogni caso, entrare nel club sarà sempre più difficile: una volta aperto al pubblico, tra impiegati e turisti saranno 6mila le persone che ci passeranno ogni giorno, e allora addio privacy per le coppie focose amanti del sesso in quota.

 

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sesso sul grattacielo, l’ultima moda di Londra