Sesso, 5 ragioni per cui tuo marito non ne ha più voglia

Anche gli uomini possono manifestare un calo di desiderio, ecco le cinque ragioni più comuni per cui questo accade

Ti sei accorta che tuo marito non vuole più fare l’amore con te?
Il calo del desiderio sessuale o della libido è una problematica che può dipendere da numerose motivazioni, fisiche o psicologiche, e può colpire indifferentemente sia gli uomini sia le donne. Ci sono diverse ragioni che provocano questa reazione, vediamo insieme le più comuni.

  1. La routine – Il calo del desiderio in una coppia è fisiologico, all’inizio c’è più voglia di intimità, spesso non si riesce a stare lontani o a togliersi le mani di dosso. Anche se tutti dicono che non durerà e non sarà così per sempre, chi fa parte di una coppia è portato a pensare che la situazione rimarrà così, soprattutto se passano i mesi e si continua ad avere voglia l’uno dell’altra. Se arriva un momento in cui il desiderio improvvisamente diminuisce, ci si preoccupa immediatamente e le domande sorgono spontanee: si sarà stancato di me? avrà un’altra? Spesso invece la coppia è entrata in una seconda fase, basata sulla condivisione quotidiana e meno sui momenti di passione.
  2. Problemi esterni alla coppia – Può capitare che il partner stia attraversando un momento difficile, con problematiche lavorative o di tipo finanziario. Magari avete fatto dei progetti economicamente impegnativi, come un viaggio o un salto decisivo come comprare una casa, e sono subentrate delle preoccupazioni. Anche le tensioni o le nuove responsabilità lavorative possono incidere molto, quindi se il partner sta attraversando un momento particolarmente stressante, è normale che il desiderio venga meno, soprattutto perché la componente psicologica nel sesso è molto forte.
  3. Problemi di natura fisica – Può capitare che il problema sia a livello fisico, dovuto anche ad uno o a più episodi ripetuti legati magari ad un orgasmo difficile o all’eiaculazione precoce, dopo i quali il partner pensa di non essere all’altezza e teme di deluderti. Si può trattare anche di un problema ormonale legato ad una diminuzione del testosterone. Si tratta di un ormone steroideo prodotto dai testicoli nell’uomo, ma presente anche nelle ovaie, che interviene, nello specifico, sulle funzioni sessuali, quindi sul desiderio e sulla capacità di erezione, soprattutto negli uomini. Alcuni dei sintomi di mancanza di questa sostanza e conseguente calo del desiderio, possono essere proprio disfunzioni erettili, la perdita della massa muscolare magra, infertilità, oppure altri segnali, come la perdita dei capelli. Spesso basta un controllo dal medico e seguire alcuni suggerimenti per ritornare ad una condizione di normalità.
  4. Tensioni nella coppia – Una volta escluse queste cause, è possibile che si tratti di un momento difficile all’interno della coppia. Nonostante non sia colpa di nessuno, bisogna individuare il problema e risolverlo, magari insieme ad uno specialista. La poca intesa sessuale, può essere anche un segnale della presenza di rancore o di tensioni dovute ad un litigio, che magari tu consideri acqua passata ma tuo marito no. Tutte le emozioni negative si ripercuotono sicuramente anche in camera da letto e anche un eventuale tradimento può influire sulla scomparsa del desiderio sessuale.
  5. Dopo il parto – Se tu e tuo marito siete diventati da poco genitori, è normale che si riduca la componente erotico-romantica e di complicità, mentre aumenti la solidarietà finalizzata all’accudimento. Per alcuni uomini, inoltre, l’assistere al parto può essere positivo dal punto di vista affettivo, ma costituire un trauma e un’esperienza inibente dal punto di vista sessuale. Qualsiasi sia la ragione della mancanza di desiderio, la soluzione è sempre non allarmarsi e affrontare insieme il problema, eventualmente con l’aiuto di un sessuologo o di uno specialista.

Sesso, 5 ragioni per cui tuo marito non ne ha più voglia