Sesso dopo i 60 anni: come viverlo e i benefici

Il corpo e la coppia dopo i 60 anni cambiano, ma la sessualità può essere vissuta comunque con gioia e coinvolgimento

Fare l’amore dopo i 60 anni fa bene alla salute e ciò vale sia per gli uomini, sia per le donne.

Tra gli ultimi studi che lo hanno dimostrato possiamo ricordarne uno condotto da un’equipe scientifica dell’Anglia Ruskin University di Cambridge (UK). La ricerca in questione, i cui dettagli sono stati pubblicati sulle pagine della rivista Sexual Medicine, è partita con il fine di esplorare un ambito sul quale ci sono ancora molti interrogativi aperti, ossia l’attività sessuale nella terza età.

Per indagare l’associazione tra vita sessuale e senso generale di benessere nei soggetti anziani, gli studiosi hanno monitorato la situazione di un campione di quasi 7.000 volontari adulti di ambo i sessi e con un’età media di 65 anni.

L’equipe ha raccolto informazioni in merito alle abitudini sessuali e alle preoccupazioni delle singole persone somministrando dei questionari autocompilati. I risultati hanno portato alla luce una corrispondenza tra rapporti sessuali nei 12 mesi precedenti e punteggi più alti per quanto riguarda il benessere generale.

Questo studio è l’ennesima conferma di come, quando arriva l’età della pensione, il sesso sia molto utile alla salute. Imparare a viverlo bene è cruciale soprattutto perché a essere coinvolti non sono solo i cambiamenti fisici, ma anche quelli relativi alla quotidianità della coppia. Dopo i 60, complici la conclusione della vita lavorativa e il fatto che i figli siano ormai andati per la loro strada, si passa inevitabilmente più tempo con il partner.

Per vivere al meglio la sessualità in un momento della vita così particolare è essenziale non forzare la situazione e accettare il fatto che il corpo sia cambiato. Questo vuol dire, per esempio, rendersi conto che nell’uomo dura di più il periodo refrattario successivo all’orgasmo (in alcuni casi, può arrivare anche a 24 ore). Grazie a questi mutamenti è però possibile apprezzare anche dei vantaggi interessanti, come per esempio la riscoperta di gesti romantici come il bacio.

Non c’è che dire: con l’esistenza media decisamente più lunga rispetto a qualche decennio fa, l’attività sessuale è importantissima dopo i 60 anni. Grazie alla forte complicità di coppia, al più tempo a disposizione e alla fine delle preoccupazioni relative alle gravidanze, è possibile viverla con gioia e disinvoltura.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sesso dopo i 60 anni: come viverlo e i benefici