Posizioni per lei: come raggiungere l’orgasmo più facilmente

Solo l’esperienza ti aiuterà a capire come raggiungere l'orgasmo ma nel frattempo ecco alcuni consigli utili che ti aiuteranno nella ricerca del piacere

La tua vita sessuale è agli esordi e ancora non hai affinato le tecniche per raggiungere orgasmi sempre più intensi. Non avere fretta, hai ancora tanto da imparare e soprattutto da insegnare. Eh sì, perché i maschietti vanno educati, fornendo loro tutti gli strumenti indispensabili per procurarci il meritato e auspicato piacere.

Partiamo dalle basi, la conoscenza della materia prima, del tesoro che hai tra le gambe.

Com’è fatta la tua vagina

Non puoi pretendere che il tuo partner sappia come destreggiarsi là sotto se prima non sai farlo tu. Il primo passo è sapere com’è fatta la tua vagina (leggi qui la nostra mini guida alla scoperta di clitoride, meato urinario, punto G ecc).

Conoscere l’anatomia della tua vagina ti aiuterà nella ricerca del piacere.

Le posizioni migliori per raggiungere l’orgasmo

Prima di addentrarmi nell’argomento principe di questo articolo, apro una doverosa premessa. Solo l’esperienza che ti stai costruendo rapporto dopo rapporto ti aiuterà a capire come raggiungere l’orgasmo più velocemente e/o in maniera più intensa. Ci sono comunque posizioni che facilitano la stimolazione dei punti del piacere in tutte le donne. Vediamole insieme.

1 – Lei sopra

Stare sopra il partner ti permette di gestire la penetrazione muovendoti al ritmo a te più consono.

La variante migliore vede lui seduto sul letto o su una sedia e te sopra faccia a faccia, in modo che sia libero di baciarti, accarezzarti capelli e seno.

Oppure, con lui sempre seduto, voltagli le spalle e inserisci il suo pene in vagina, inclinandoti in avanti per mantenere l’equilibrio. Appoggiati sulle sue ginocchia e fatti sorreggere con le mani sul seno. Questa posizione consente una penetrazione molto profonda ed una buona ampiezza di movimento.

2 – A cucchiaio

La “posizione dell’amore” – come amo definirla – vede lui e lei sdraiati, con i corpi intrecciati e chiusi a cucchiaio. Il segreto del successo di questo “puzzle orgasmatico” sta nella simbiosi dei movimenti. Non sforzarti di seguire il suo ritmo, ma concentrati sul tuo piacere, sarà lui a seguirti calibrando la penetrazione secondo le esigenze di entrambi.

Se riuscite a trovare la quadra, le pareti della vagina e il punto G verranno adeguatamente stimolati, fino al raggiungimento di uno o più orgasmi memorabili.

Questa posizione è ottima anche per il sesso anale, consentendo anche la stimolazione digitale del clitoride da sola o ad opera del partner.

3 – Missionario a gambe alzate e piegate

Se la tradizionale posizione del missionario ti piace ma ti ha stancata, dai un po’ di pepe alla performance con la variante a gambe alzate. Solleva e piega le gambe verso l’alto, mentre lui ti penetra stando quasi in ginocchio di fronte a te. In questo modo, lui potrà entrarti in profondità stimolandoti al contempo il clitoride. Il tuo corpo, inoltre, sarà completamente libero, affinché lui possa stimolarti con le dita le zone erogene, come seno, ano, glutei, addome.

Eccellente anche la variante che vede te seduta a gambe larghe su una superficie rialzata come il tavolo e la lavatrice, con i piedi appoggiati sulle sue spalle.

Il bello dei rapporti consumati alla tua età è la voglia sperimentare nuovi modi per giocare – e soprattutto godere – insieme. Quindi, via libera alla fantasia e buon divertimento!

Posizioni per lei: come raggiungere l’orgasmo più facilmente