Non solo maschio e femmina. La scienza dice che esistono più generi

Identità di genere? Rosa per le donne e blu per gli uomini giusto? Ecco alcune importanti novità riguardanti nuove ricerche

Identità di genere: la scienza rivela che non esiste solo il genere maschile e quello femminile, ma esistono più di due generi. Quali sono dunque i ruoli che vengono attribuiti a questi generi nell’ambito sociale? Nei tempi odierni il sesso è una tematica che si cerca spesso di affrontare, anche se talvolta resta comunque un vero e proprio tabù. E’ principalmente la scienza a voler mettere in evidenza i ruoli che l’identità di genere ha all’interno della società, i quali molto spesso possono essere simili a quelli del mondo animale.

Bisogna innanzitutto comprendere che il genere è qualcosa che viene insegnato nel momento in cui si nasce. Il genere riguarda tutte le azioni che vengono svolte giorno per giorno, poiché rappresenta la vera essenza di un individuo. Uno studio del 2010 condotto su alcune persone con un’attrazione omosessuale, ha dichiarato di riconoscere la loro identità alla sola età di 5 anni. Precisamente, il genere non riguarda l’orientamento sessuale. Ogni feto inizia il suo percorso nel grembo materno come un esemplare femmina.

Dopodiché l’aggiunta del cromosoma Y permette al feto di acquisire caratteristiche sessuali secondarie. Ma non sempre le cose vanno nel modo giusto. A volte può accadere che un feto assuma caratteristiche sia maschili che femminili, principalmente conosciuti come ermafroditi. Allo stesso modo anche alcuni animali possono avere sia le cellule maschili che quelle femminili. La scienza permette dunque di portare alla luce i dettagli, i recenti sviluppi e le varie opinioni inerenti alla genetica e all’intelligenza artificiale. Vi sono alcuni piccoli aspetti che possono contraddistinguere le persone transessuali.

Alcuni esperti affermano che le differenze della materia bianca del cervello che si uniscono con la genetica di un individuo possono essere la chiave per riconoscere le persone transessuali prima della pubertà. Lo stesso Facebook di recente ha consentito agli utenti di auto-identificarsi come qualcosa di diverso da maschio o femmina. Questo potrebbe causare dei problemi in ambito lavorativo, ma si tratta comunque di un grosso passo avanti. Il sesso può avere una profonda influenza sulla salute e sul benessere, ma a volte l’impatto con l’identità di genere è diretto ed evidente.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Non solo maschio e femmina. La scienza dice che esistono più gen...