Metodi contraccettivi, cos’è la pillola combinata e come funziona

Fra i metodi contraccettivi più efficaci troviamo la pillola combinata: ecco cos'è e come funziona

Fra i metodi contraccettivi orali troviamo la pillola combinata, scelta da moltissime donne per via della sua grande efficacia.

Questo anticoncezionale è costituito dalla combinazione di alcuni ormoni sintetici che riproducono l’azione del progesterone e dell’estrogeno femminile, controllando il ciclo di ovulazione. La pillola combinata infatti impedisce la fecondazione, provocando un ispessimento del muco cervicale e un assottigliamento delle pareti dell’utero. Nel corso degli anni le case farmaceutiche hanno realizzato diverse formulazioni, variando il dosaggio dei due ormoni, anche per limitare i possibili effetti collaterali di questo metodo contraccettivo.

La pillola combinata inoltre si può utilizzare in due diversi modi: con oppure senza sospensione. Nel primo caso il medicinale viene assunto quotidianamente alla stessa ora per 21 giorni, seguiti da una sospensione di 7 giorni, durante i quali si verificano le mestruazioni. Nel secondo caso invece l’assunzione della pillola non viene mai sospesa, ma si continua a prendere fino alla fine del blister.

La pillola combinata non va confusa con la minipillola che invece contiene solamente un ormone, il progestinico, in una quantità decisamente inferiore. Questo anticoncezionale agisce rendendo vischioso e denso il muco cervicale e alterando la qualità dell’endometrio per renderlo inospitale all’impianto di un ovulo. Inoltre influenza anche l’ovulazione, impedendo che l’ovulo maturo venga rilasciato attraverso le tube di Falloppio. La sua efficacia è legata al dosaggio e va dal 50% sino al 97%.

La combinazione di ormoni invece offre una protezione dalle gravidanze indesiderate pari al 99%. Ovviamente l’efficacia è legata a diversi fattori, prima di tutto l’orario di assunzione, che deve essere ad intervalli di 24 ore. Per questo motivo è fondamentale non dimenticare mai la pillola e prenderla sempre alla stessa ora tutti i giorni. Se vi accorgete di averla dimenticata dovete assumerla entro 12 ore dall’orario abituale per mantenere costante la protezione contraccettiva, in caso contrario (se si superano le 12 ore) è necessario utilizzare un anticoncezionale aggiuntivo, come il profilattico.

L’efficacia della pillola combinata può essere ostacolata anche da episodi di vomito e diarrea che si manifestano 3/4 ore dopo l’assunzione del medicinale. Lo stesso problema si verifica anche quando si assumono gli antibiotici, che alterano la flora batterica intestinale, limitando la capacità di assorbimento dell’anticoncezionale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Metodi contraccettivi, cos’è la pillola combinata e come funzi...