I massaggi che riaccendono il piacere

Vi sveliamo i massaggi per sconfiggere il calo del desiderio giocando con i sensi

La passione è una fiamma che va alimentata giorno per giorno per non perdere la scintilla che il vostro partner vi sapeva dare nel primo periodo della relazione.

Il calo del desiderio è un problema comune che solitamente sopraggiunge con l’avvicinarsi della menopausa, quando i nostri ormoni sessuali femminili diminuiscono quasi a scomparire. Ma questo disagio può comparire anche molto prima e non solo alle donne: sono infatti tante le cause che possono rendere “pigro” il nostro appetito sessuale.

Nella società di oggi, sono tanti i problemi che ci distraggono dalla ricerca del nostro piacere: stress, lavoro, mancanza di autostima, canoni di bellezza o di performance distorti e molto altro ci rendono, inconsapevolmente, insicure sulla nostra sessualità diminuendo così il nostro desiderio.

Com’è possibile risolvere questa situazione? La prima cosa da fare è sicuramente accettare il problema e mettersi in gioco per provare a trovare una soluzione col proprio partner. Esistono diversi approcci: quello farmacologico con l’assunzione diretta di ormoni, quello psicologico se il problema deriva da una causa mentale o quello più naturale per riattivare il desiderio, divertendosi.

A tal proposito, la soluzione più facile per riaccendere la passione nella coppia è provare con i massaggi. Il massaggio è un’arte millenaria è considerato da sempre un modo per accedere ad una realtà estraniante e sensoriale dove il corpo e la mente si rilassano all’unisono. È un vero e proprio atto d’amore e un modo per comunicare, senza aprire bocca, il vostro affetto nei confronti di un’altra persona.

Il calore delle mani, la pressione e il riscaldamento del corpo sono utili per iniziare a rilassarsi e a lasciarsi andare completamente nelle mani dell’altro. Sono tanti i tipi di massaggi a disposizione: da quello giapponese a quello stimolante, da quello con le pietre a quello ayurvedico… ce n’è per tutti i gusti.

Chiedere al vostro partner di fare o ricevere un massaggio è un modo per riavvicinarsi in punta di piedi e iniziare insieme un percorso di ritrovamento della passione e di riscoperta delle reazioni dei propri corpi.
Un trucco in più per rendere ancora più piacevole e erotico questo momento è quello di abbinare determinati oli essenziali che riescano, attraverso l’aromaterapia, ad accendere ancora di più i sensi.

Per noi donne è l’essenza di gelsomino quella che più fa al caso nostro perché ci rilassa e ci inebria, facendoci dimenticare in un attimo i problemi della giornata. L’essenza di cannella, invece, è adatta a tutti e due i sessi, soprattutto in caso di freddezza della coppia: il suo sentore piccante e speziato, infatti, riscalda e riequilibra le temperature dei corpi. Per gli uomini, invece, è consigliata l’essenza al pino, un vero e proprio antistress afrodisiaco che, contemporaneamente, combatte la stanchezza e accende il testosterone.

La combinazione tra i due sensi, il tatto e l’olfatto, accende la parte del nostro cervello più emozionale e ci rende subito più affettuose nei confronti dell’altro e, al tempo stesso, bisognose di attenzioni.  Organizzate subito una serata a tema massaggi con il vostro partner: luce soffusa, coperte e cuscini a terra, musica rilassante e un buon olio aromatizzato possono fare miracoli.

I massaggi che riaccendono il piacere