Mahamudra, cos’è e come si pratica l’orgasmo dell’anima

Scopriamo cos'è il Mahamudra, l'orgasmo dell'anima che si può praticare e raggiungere da soli oppure in coppia

L’anima può raggiungere l’orgasmo? Secondo la dottrina del tantrismo sì. In questo caso si parla di Mahamudra, un piacere spirituale intenso che si prova quando l’anima si eleva. Questa condizione si può sperimentare in particolare durante la meditazione, quando ci si eleva, staccandosi dal proprio corpo, per raggiungere un altro livello di consapevolezza.

Secondo gli esperti del tantrismo infatti il nostro Io può trascendere dal corpo e trasfigurarsi, trasformandosi in luce ed energia. In tale condizione l’anima si riunisce all’Uno, realizzando quello che viene chiamato Mahamudra, ossia la congiunzione con la vera essenza della Vita.

Uno fra i primi a parlare di questo grande orgasmo interiore è stato Osho, che l’ha descritto nel suo trattato: “Tantra: la comprensione suprema”, in seguito tanti maestri hanno studiato e teorizzato questa particolare condizione. Attenzione però, esistono diversi livelli di Mahamudra e questo orgasmo può essere raggiunto anche in coppia.

Accade quando due innamorati si sentono così vicino che le loro anime vibrano all’unisono ad una frequenza altissima. In questo caso gli amanti si congiungono al livello dell’anima e raggiungono insieme l’estasi. Per una coppia dunque il Mahamudra rappresenta un congiungimento spirituale altissimo, che va al di là del piacere fisico raggiungibile con il sesso.

Gli esperti in questo caso parlano di “fare l’amore a distanza”, identificando una condizione in cui si raggiunge l’appagamento grazie al cuore e al pensiero, non alla carne. Pensate ad un’anima così innamorata dell’altro che non ha bisogno del corpo per provare piacere, ma arriva all’apice esclusivamente grazie alla forza dei propri sentimenti.

Da questo punto di vista il Mahamudra è una sorta di “liberazione” dalla “prigione del mondo”. Raggiungerlo non è affatto semplice perché è necessario praticare la meditazione a livello avanzato. Pratiche in stile mahamudra sono presenti nelle tradizioni Kagyu, Sakya e Gelug del Buddhismo tibetano.

Nel Kagyu e Gelug, riguarda i livelli di pratica del sutra e del tantra anuttarayoga. Nella tradizione Sakya invece ci troviamo al livello del tantra anuttarayoga. In tutti i casi l’obiettivo è concentrarsi sulla vacuità della mente ed imparare a trascendere il corpo e la materia per elevarsi.

Mahamudra, cos’è e come si pratica l’orgasmo dell’anima