L’uomo traditore? Colpa del testosterone

Spesso uomini famosi e di potere mettono a rischio la loro carriera e la famiglia per avventure galanti: tutta colpa di un ormone

Molti uomini di potere non sanno proprio resistere al tradimento e rischiano più spesso di altri di mandare all’aria anni di carriera ai vertici e rispettabili famiglie per un illegitttimo e proibito affaire di letto.
Famoso e ormai passato alla storia è il caso Clinton-Lewinski, mentre ultimamente hanno destato grande scalpore le dimissioni dell’ormai ex capo della CIA David Petraeus, colto in fragranza di avventura extraconiugale e accusato olre al resto di mettere a repentaglio la sicurezza di importanti segreti di stato di cui era custode.
Ed è solo l’ennesimo caso di un uomo di potere famoso e strapagato vittima di un sexgate e caduto dalle stelle alle stalle, senza più lavoro e famiglia.

Possibile che uomini così potenti e in vista non sappiano proprio fare a meno di essere coinvolti in avventure extraconiugali, per essendo perfettamente a conoscenza delle possibili e rovinose conseguenze?
Helen Fisher, autrice del libro “Anatomia dell’amore, una storia naturale di accoppiamenti, matrimoni. Le ragioni del tradimento” cerca di dare una risposta a questo interrogativo, giungendo alla conclusione che probabilmente è tutta una questione di ormoni.

“Sono tutti uomini con molto testosterone in circolo. Quelli che sono in competizione per la carriera, come tutti costoro, innalzano i picchi ormonali e questo finisce per stimolare anche gli impulsi sessuali. Di solito stanno anche a lungo lontano da casa e hanno molte possibilità. E molte donne sono affascinate dagli uomini di potere. Per questo spesso non devono nemmeno darsi troppo da fare”.

Se già nella vita civile farsi l’amante può costare il matrimonio e il posto di lavoro, nell’esercito è anche peggio in quanto si può finire sotto processo: motivo in più per cui i livelli di testosterone di Petraeus dovevano proprio aver raggiunto un livello veramente alto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’uomo traditore? Colpa del testosterone