Il sesso dopo i 50 anni

Sesso è bello, anche dopo i 50 e soprattutto per le donne. Nella nostra società comincia ormai infrangersi il tabù della sessualità delle over 50. Complice l’allungamento della vita e della sua qualità anche dopo gli "anta" e complici i gossip sulle star che hanno superato il traguardo della cinquantina e addirittura si godono con soddisfazione rapporti con uomini più giovani di loro, da Courtney Cox a Demi Moore, da Barbara De Rossi a Lory Del Santo, fatto sta che le donne over 50 il sesso non è più un tabù, anzi.
 

Certo, "i loro corpi  non più perfetti come quelli delle ventenni spesso sono svalutati, i visi non più freschi a volte sono giudicati ingenerosamente. L’equazione giovinezza uguale bellezza non è ancora scomparsa", osserva la sessuologa Emma Chiaia nel suo ultimo libro "Amore e sesso dopo i 50 anni" (Red Edizioni). Tuttavia, nonostante la nostra cultura sia stata più indulgente con le rughe e i capelli brizzolati degli uomini, considerati un elemento del loro fascino, sono proprio loro a incontrare maggiori problemi nell’affrontare il passare del tempo e ad avere un pessimo rapporto con l’idea di malattia, di decadimento e di potere (economico o seduttivo) che si rivela effimero. 
 

Per le donne, al contrario, dopo i 50 anni tutto è diverso. Molte di loro hanno raggiunto l’obiettivo di sapere chi sono e che cosa vogliono, molte hanno chiuso i conti con i doveri di accudimento imposti a ragione o a torto dalla famiglia, molte hanno imparato a prendere in mano le redini della propria vita e a non dipendere da altri.
 

Dunque, ecco arrivato il momento di godersi il sesso, ammettendo di farlo per il puro piacere del contatto fisico e abbattendo il tabù del corpo perfetto e patinato, ossessione della nostra società. Mettendoci magari anche un po’ di sano egoismo, nel senso di scelta di situazioni che vanno bene per sé e lasciando da parte l’eccesso di compiacenza e la troppa disponibilità tipiche delle donne più giovani e insicure.
 

"La donna tende a voler essere sempre più se stessa", osserva Roberta Rossi, psicoterapeuta e direttrice dell’Istituto di Sessuologia Clinica. Il che "lungi dal danneggiare relazioni e sessualità, ha una ricaduta estremamente positiva sull’amore, il desiderio e il piacere, che diventano più autentici e genuini".

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il sesso dopo i 50 anni