Generazione Viagra

Il Viagra ha decisamente cambiato e rivoluzionato la vita di coppia. Non senza però qualche controindicazione sulla routine familiare

Nato come famaco contro la disfunzione erettile, la pillola blu e i suoi fratelli (la pillola gialla Cialis, la pillola arancione Levitra) hanno finito per non essere solo un rimedio farmacologico. Dopo quasi dieci anni dalla sua introduzione sul mercato italiano (è il 14 settembre del ’98 quando l’Agenzia Europea per i Medicinali rilascia l’autorizzazione per l’immissione in commercio del Viagra in Europa) si può dire che ha decisamente cambiato e rivoluzionato la vita di coppia. Non senza però qualche controindicazione sulla routine familiare stessa. La cosa certa è che la pillola dell’amore ha ridato una soddisfacente vita sessuale a molti maschi che soffrivano di impotenza. E ridato in generale una vita sessuale più soddisfacente anche agli “over 60” che nonostante l’età desideravano ancora avere una vita sessuale normale. Ma non è tutto.

Ecco allora il cinquantenne che si imbottisce di Viagra per stare al passo con l’amante ventenne. O il sessantenne che con l’aiutino, forte del vigore sessuale ritrovato, si concede una fugace scappatella a pagamento o una breve avventura con la giovane badante. Ma anche il ventenne che si dopa di alcol e Viagra per non rischiare figuracce tra le lenzuola e avere prestazioni eccellenti. Succede anche, tra le coppie stabili, che siano le donne stesse a comprarlo per riaccendere il desiderio del loro partner. Donne, che sempre più deluse, corrono dal ginecologo a confidarsi, a sfogarsi, e a pretendere per il proprio compagno la pillola blu che risollevi l’intesa sessuale svanita. Un triste destino quello del maschio italiano, da “macho” a “anoressico del sesso”, interessato più alla partita e agli amici che alle forme della compagna, disposto semmai per saziare il desiderio a un’avventura estiva o a una più sicura avventura virtuale sul web. In poche parole sembra essere l’uomo a creare più problemi sotto le lenzuola: il classico “mal di testa” sembra colpire più lui che la donna, e si acutizza stranamente in alcune circostanze, come la domenica sera.

Generazione Viagra