Fantasie erotiche pericolose: quando preoccuparsi

Video pornografici, fumetti erotici e death fetish. Un lettore si chiede se le sue perversioni sono normali

Buongiorno dottore,
mi rivolgo a lei per una consulenza su un dubbio che ho riguardo una mia fantasia sessuale. La avverto del contenuto della mail che potrebbe risultare offensivo, ma non lo è. 
Sono un giovane di 27 anni, con una felice relazione sentimentale, soddisfatto e persona molto dolce. Amo la mia donna e sono un  convinto sostenitore dei diritti delle donne, cosa che faccio praticamente nella vita quotidiana. Da quando ho 15 anni vedo foto di donne nude, sporadicamente, poi porno durante i 20, e con il passare del tempo mi sono “appassionato” per siti erotici e pornografici con feticismi. Non vedo porno tantissime ore, ma neanche poche, una volta feci un conteggio e in un anno non arrivai a 80 ore di porno. Ho cominciato a godere della visione di video e foto porno con hentai e figure costruite in 3d soggette a penetrazioni mostruose, ecc. poi ho cominciato a vedere video del cosiddetto death fetish. Sono video di fiction dove donne nude vengono uccise in varie maniere. Sono video legali, anche se eticamente discutibili. L’unico momento in cui godo della visione è il momento in cui vedo questi video, da solo e nudo. nel resto del mio tempo non ci penso nemmeno e spesso se sto con la mia ragazza e penso a ciò che vedo in quei momenti mi vergogno di me stesso. Non ho nessun sentimento violento, solo godo della visione di quei video, come se lì la donna non fosse un soggetto ma un oggetto fisico fonte di eccitazione. Mi domando se questa mia perversione è preoccupante. Come le dicevo mi reputo una persona del tutto normale e tranquilla oltre che felice. La posso dire che quando ero bambino, avevo a volte delle “eccitazioni” alla visione di un preda. Ricordo che forse la mia prima eccitazione sessuale (ma ero molto piccolo) fu quando vidi un fumetto in cui c’era un cervo madre (tipo quello di Bambi) cacciato, appeso a un palo e portato in spalla da due cacciatori. Quella immagina e mi eccitava tanto. Avrò avuto 7-8 anni. Cordiali saluti e molte grazie. 

 

Gentile lettore,
prima di tutto i gusti sessuali sono una cosa molto variabile da persona a persona, ed è complicato parlare di normalità in questo campo, almeno fino a quando non sconfinano nell’illegalità. Tutti hanno delle fantasie erotiche, a qualsiasi età, in modo cosciente o meno, esplicito o meno. Esse permettono all’individuo di isolarsi dai problemi e corrispondono in qualche modo a un compromesso tra il sogno e la realtà, le pulsioni e i divieti, e procurano un’evasione.

Gli stimoli erotici che la attraggono maggiormente sono gli hentai* (genere privilegiato da numerose persone probabilmente a causa della potenzialità della fantasia che spesso è più potente della realtà di un video) e soprattutto il death fetish. Ed è proprio quest’ultimo che le crea un certo tipo di “piacere mentale”, senza che percepisca nessun tipo di senso di colpa (se non quando è con la sua compagna) perché probabilmente li reputa solo pensieri ed in quanto tali non possono fare del male.

Molte sono le perversioni sessuali che sono caratterizzate da violenza e/o morte o caratterizzano la donna quale mero oggetto sessuale: ad esempio il sadismo, una forma di eccitazione sessuale che implica l’infliggere al partner umiliazioni, percosse o sofferenze, oppure la necrofilia, cioè l’attrazione sessuale verso i cadaveri.

Una fantasia sessuale diviene perversione sessuale nel momento in cui l’eccitazione e gratificazione sessuale della persona dipende esclusivamente dalla fantasia ricorrente, assumendo una dimensione sempre più ossessiva (con relativo disagio psicologico), o dal vivere direttamente un evento speciale e inusuale che diventa l’obiettivo principale del comportamento sessuale.

Nella sua richiesta definisce la sua relazione “felice”, di conseguenza sono portato a credere che anche la vostra sessualità di coppia sia soddisfacente e che quindi il death fetish non rappresenta un chiodo fisso per lei.

Se non sono presenti le caratteristiche sopracitate, e soprattutto se non sono presenti desideri di poter attuare nella realtà queste fantasie non c’è nulla di cui preoccuparsi. Se invece nei suoi pensieri c’è il desiderio o la preoccupazione di trasformare in realtà le sue fantasie (cosa che esclude sulla base di ciò che mi ha scritto), un confronto con uno specialista potrebbe certamente fornirle qualche elemento di valutazione in più.

*manga di genere erotico (letteralmente hentai vuol dire pervertito). Fonte: Wikipedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Fantasie erotiche pericolose: quando preoccuparsi