Contraccettivi naturali: come si calcola il periodo fertile o Metodo di Ogino-Knaus

Il metodo di Ogino-Knaus, basato sul calcolo del periodo fertile, è un contraccettivo naturale molto usato. Ecco i pro e i contro di questa tecnica

Fra i contraccettivi naturali uno dei più famosi è il metodo Ogino-Knaus che si basa sul calcolo del periodo fertile.

Si tratta di un sistema che nel corso degli anni ha sollevato molti dubbi e perplessità, non solo perché non protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili, ma anche perché presenta un’alta percentuale di insuccesso, fornendo, di fatto, una scarsa protezione dalle gravidanze indesiderate. Il metodo Ogino-Knaus deve il suo nome a due medici – il giapponese Kyusaku Ogino e l’austriaco Hermann Knaus – che lo elaborarono.

Questo contraccettivo naturale si basa su alcuni importanti presupposti: le mestruazioni compaiono il 14esimo giorno dopo l’ovulazione, gli spermatozoi sopravvivono nell’organismo femminile per almeno 72 ore, l’ovocita può essere fecondato nell’arco di 24 ore dopo lo scoppio del follicolo. Prendendo in considerazione questi elementi è possibile conoscere quale sarà il periodo più fertile per la donna. Solitamente questo momento viene fissato dal decimo sino al diciottesimo giorno dall’inizio dell’ultimo ciclo.

Come è facile immaginare, il sistema di calcolo Ogino-Knaus subisce l’influenza di moltissime variabili, non solo le numerose ovulazioni che può avere una donna, ma anche l’irregolarità del ciclo mestruale. Nonostante ciò sono molte le donne che ricorrono a questo metodo anticoncezionale naturale, basandosi sui calcoli fatti valutando almeno 12 cicli.

Ad esempio, se una donna ha mestruazioni regolari che si presentano ogni 28 giorni, sarà feconda dal decimo sino al diciottesimo giorno di ciclo. Chi invece ha un ciclo di 31 giorni, lo sarà a partire dal tredicesimo sino al ventesimo. Più il ciclo è irregolare però, più il calcolo sarà difficile e incerto. Sono tante infatti le variabili che possono incidere su questo processo naturale del corpo femminile, come lo stress o un cambiamento nella dieta.

Non a caso secondo alcuni studi l’utilizzo del metodo Ogino-Knaus può portare ad una percentuale di gravidanze che va dal 14 al 38%. Per questo motivo è sempre meglio rivolgersi ad uno specialista per poter individuare il contraccettivo migliore e adatto alle proprie esigenze fra quelli disponibili in commercio.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Contraccettivi naturali: come si calcola il periodo fertile o Metodo d...