Chi prova più amore vuole più sesso

Il sesso per chi è innamorato può influire sul cervello facendo aumentare la persistenza del desiderio, che dura così più a lungo. Non solo: "In questi momenti – sostiene il sessuologo statunitense David Shnarh,nel libro ‘Intimita’ e desiderio’, recensito dal "Die Welt" – le relazioni in generale diventano più stabili, l’attrazione per una persona amata è più forte" e i due innamorati si sentono più vicini e solidali. 

 
I benefici effetti del rapporto sessuale con la persona amata si devono alla neuroplasticità, ovvero a quella proprietà del cervello umano  che fa sì che questo si modifichi continuamente sotto l’influenza dell’esperienza e dell’interazione con altri organismi. Gli effetti positivi si verificano soprattutto se gli amanti durante il rapporto sessuale mantengono il contatto visivo.
 
E proprio l’importanza del contatto visivo tra due partner  nel rapporto sessuale era già stata dimostrata nel 2001 dal neuroscienziato Knut Kampe sulla rivista "Nature".
Secondo lo studio il piacere è più intenso quando si raggiunge l’orgasmo se si guarda il partner negli occhi. Secondo Kampe il motivo del fenomeno è dovuto al fatto che, grazie al contatto visivo, si ottimizza la produzione del neurotrasmettitore della dopamina, il neurotrasmettitore della motivazione e della soddisfazione.
 
Chi prova più amore vuole più sesso