Astinenza sessuale, cosa accade al corpo e alla mente

Nonostante i benefici indubbi dell'attività sessuale, la scelta di astenersi per qualche tempo non comporta particolari effetti collaterali

Ogni persona nel corso della propria vita va incontro a delle variazioni molto forti per quanto riguarda l’attività sessuale. In generale, non esiste una regola scritta su quante volte bisognerebbe fare l’amore. A dimostrazione di ciò ci sono le tantissime persone che, pur non facendo sesso, godono di ottima salute sia dal punto di vista fisico sia per quel che concerne quello mentale.

Nel corso degli anni la scienza ha indagato a fondo gli effetti che l’astinenza sessuale ha sul corpo e sulla mente. Interessante a tal proposito è uno studio congiunto condotto tra la Cina e Singapore. La ricerca in questione, i cui dettagli sono stati pubblicati sulle pagine della rivista Archives of Sexual Behaviour, ha monitorato le risposte di un campione di 17.744 soggetti di ambo i sessi. In questo novero sono state incluse persone aventi alle spalle un periodo di astinenza inferiore a un anno e altre che, invece, hanno riferito di non fare sesso da circa 5 anni.

Al follow up, gli studiosi hanno concluso che non c’era alcuna differenza per quanto riguarda i livelli di felicità tra i soggetti sessualmente attivi e quelli aventi alle spalle un periodo più o meno lungo di astinenza dai rapporti sessuali. Entrando nel dettaglio degli effetti sul corpo e sulla mente al di là delle ricerche, è bene specificare che chi non fa sesso per mesi o addirittura anni difficilmente nota effetti collaterali negativi palesi sulla salute.

In ogni caso, va evidenziato che numerosi studi scientifici hanno portato alla luce i benefici che l’attività sessuale comporta sui valori della pressione, sui livelli di stress e sul rischio di eventi avversi a livello cardiovascolare. Guardando invece al capitolo degli effetti sulla mente, si tende spesso ad associare l‘esercizio dell’attività sessuale a un maggior benessere emotivo. Questo è vero per alcuni, ma non per tutti. Dipende ovviamente dalla situazione specifica.

Nei casi in cui l’astinenza sessuale è involontaria, chi la vive in prima persona può sperimentare una forte angoscia. Se invece si tratta di una scelta, chi la fa può sfruttare il periodo in questione per migliorare il focus sulle proprie esigenze e per elaborare eventuali sentimenti negativi nei confronti della sessualità in generale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Astinenza sessuale, cosa accade al corpo e alla mente