Arpaxofilia: perché proviamo piacere a essere derubati?

Arpaxofilia, una nuova perversione; in seguito all'uscita del film Kiki e i segreti del sesso, sono venute alla luce molte perversioni sessuali

Arpaxofilia, perversione sessuale. Questa pratica provoca una forte eccitazione sessuale nel momento in cui si viene derubati. Nonostante si tratti di una perversione, l’arpaxofilia è molto diffusa ed è in grado di generare un orgasmo in situazioni di pericolo. Naturalmente, essere derubati non è un fatto ordinario, in quanto non succede tutti i giorni. Proprio per questo, le persone che soffrono di arpaxofilia cercano in tutti i modi di ricreare delle situazioni simili a furti e rapine, in modo da raggiungere l’orgasmo. In genere, queste persone con l’aiuto del proprio partner, creano delle simulazioni oppure delle messe in scena per ricreare situazioni di pericolo.

Se la forma di perversione è molto accentuata, chi ne soffre riesce ad eccitarsi solo quando si trova in situazioni di estremo pericolo e a volte, fino al culmine del piacere, raggiungendo l’orgasmo. L’arpaxofilia è ritenuta una vera e propria perversione sessuale, in quanto può portare il soggetto a mettersi in situazioni di pericolo pur di provare un’eccitazione sessuale. Se la persona che soffre di arpaxofilia riesce a gestire le situazioni, questa perversione potrebbe rientrare nella sfera erotica. Al contrario, se questa perversione spinge la persona a cercare abitualmente situazioni di pericolo, è bene cercare l’aiuto di uno specialista o di uno psicologo, che saprà individuare le cause scatenanti di questo comportamento.

Questa perversione esiste da molti anni, ma è venuta alla luce in seguito alla pubblicazione del film spagnolo Kiki e i segreti del sesso, che ha avuto un grande successo sul pubblico. Nel film, una delle protagoniste, mentre viene derubata, provoca un enorme piacere sessuale che la porta a raggiungere l’orgasmo. Il film ha portato alla luce altre perversioni sessuali, come la sonnofilia e la dacrifilia. La sonnofilia, è un’attrazione sessuale che si provoca nei confronti del partner addormentato o incosciente. Coloro che ne soffrono riescono a raggiungere il piacere anche senza penetrazione, ma solamente accarezzando il partner.

La dacrifilia invece, è una forma di eccitazione che si raggiunge vedendo il partner in lacrime; viene associata al sadomasochismo. A differenza di alcune perversioni sessuali che non mettono in pericolo coloro che ne soffrono, come ad esempio la sonnofilia, l’arpaxofilia può provocare dei grandi disagi sia livello sociale che con il proprio partner; nella maggior parte dei casi infatti, chi ne soffre si riesce ad eccitare solo in una situazione di pericolo e di rapina.

Arpaxofilia: perché proviamo piacere a essere derubati?