Sesso e tabù: quello che dovete sapere sulla penetrazione anale

Per molti uomini è una delizia, per le donne un tabù. Questo il sentire comune. Ma siamo proprio sicuri che sia così?

Se ne parla tanto, se ne fa un po’ meno, di sicuro il sesso al giorno d’oggi non è più un tabù. Almeno così si pensa. Invece non è del tutto vero. Certo, dai tempi delle nostre nonne molte cose sono cambiate, le donne sono più consapevoli del proprio piacere, sempre meno disposte a rinunciare all’orgasmo, sempre più disinibite con i sex toy. Ma c’è ancora un tema che suscita risatine nervose e grandi imbarazzi: il sesso anale. Sempre più riviste femminili ne parlano e sempre più lettrici chiedono un confronto sul tema. Anche le nostre.

Ecco alcune domande trovate in rete:«È probabile che ci siano uomini che vanno con le prostitute per non avere coinvolgimenti sentimentali, ma la maggior parte ci va proprio perché la propria compagna non asseconda i desideri del maschietto… tanto per citarne una il sesso anale… a quante donne piace? quante lo fanno con il proprio uomo?». C’è chi ha qualche timore: «Bellissimo il sesso orale ma per il sesso anale ho qualche problemino… quello che mi frena è proprio che mi sa di poco igienico…». C’è chi ha detto no: «Io sto con il mio ragazzo da un anno, facciamo di tutto (tranne rapporto anale)». E poi c’è chi ha sperimentato, con soddisfazione: «Io sono sposata e amo mio marito follemente. Spesso facciamo sesso anale e è molto piacevole. Lui lo adora. E non mi interessa se la gente pensa che sia da pervertiti ma è semplicemente un altro modo per donarsi uno all’altro. Tra l’altro si raggiunge una forte intimità e complicità tale da far perdere la testa».

Cosa fare se lui ci chiede un rapporto anale? Quando dire sì e quando dire no? Solo il 25% delle donne ammette di aver provato un rapporto anale e la percentuale si riduce drasticamente (10%) quando si domanda se si è provato piacere. Eppure per gli uomini è una pratica estremamente piacere, che soddisfa il desiderio di dominazione e che consente la penetrazione in un canale ben più stretto di quello vaginale, che quindi regala sensazioni più forti. Accettare di provare questa nuova penetrazione è una scelta molto soggettiva. Bisogna assolutamente dire di no ai rapporti violenti, non protetti o senza adeguata lubrificazione, oppure quando si hanno problemi di irritazioni locali o emorroidi. In tutti gli altri casi può essere un gioco divertente che rafforza e intensifica il rapporto di coppia. L’importante è tenere a mente due regole pratiche fondamentali: massima igiene, preservativo sempre poiché il rischio di malattie sessualmente trasmissibili in questo tipo di penetrazione è molto alto. Per il resto, ecco alcune domande e risposte tra le più comuni.

Lei può provare piacere o si diverte soltanto lui?
Anche la donna può provare piacere tramite la stimolazione anale. Naturalmente la stimolazione del clitoride è molto diversa, ma ci si può divertire ugualmente, magari abbinando penetrazione e masturbazione.

Fa male?
Solo se non si adottano le dovute attenzioni. Lubrificare bene la zona anale è fondamentale, così come usare la massia delicatezza nella penetrazione. Prima di ogni tentativo, comunque, è bene rilassare il muscolo. Chiedete al partner di procedere gradualmente, magari iniziando a stimolarvi con un dito.

Si possono adottare posizioni diverse?
Assolutamente sì. A quattro zampe, sdraiata sul letto a pancia in giù, sul fianco, sopra di lui, sopra di lui ma dandogli le spalle, a oancia in su con le gambe appoggiate sulle sue spalle. Scegliete la posizione che vi fa sentire più comode e rilassate e che vi consente di controllare meglio la penetrazione e i movimenti del partner.

Si può alternare la penetrazione?
Si può passare dal sesso vaginale a quello anale ma è altamente sconsigliato, a causa delle infezioni, passare dalla penetrazione anale a quella vaginale. A meno che non si cambi preservativo e non ci si lavi a fondo.

Si può stimolare il punto G?
I sessuologi sostengono di sì. Attraverso la penetrazione anale è possibile stimolare anche il fatidico spot. Ma queste sono ricerche della felicità che potrete mettere in atto con il vostro partner quando sarete un po’ più esperte e disinibite e quando tra voi ci sarà affiatamento.

Può piacere anche a lui?
Ovviamente sì e parecchio anche. La penetrazione anale nell’uomo stimola la prostata e regala grandi orgasmi. Prima di penetrare il vostro lui con un sex toy, però, assicuratevi che sia interessato a questa pratica.

Fonte: DiLei

Sesso e tabù: quello che dovete sapere sulla penetrazione anale