I virus uccidono più degli incidenti

I virus uccidono più degli incidenti: secondo le ultime stime dell'Unione Europea sono 530mila i contagi

I virus uccidono più degli incidenti, soprattutto negli ospedali, dove negli ultimi anni hanno causato moltissime morti.

Lo rivela un nuovo studio diffuso dal Centro Europeo Malattie Infettive (ECDC) che ha stimato la presenza in Europa di 530 mila contagi l’anno per un’infezione contratta dopo il ricovero. I decessi sono stati oltre 7800, ossia il doppio rispetto alle morti dovute ad incidenti stradali. Arrivare in ospedale spesso equivale ad una vera e propria condanna, soprattutto in Italia, dove gli istituti sanitari hanno ricevuto la maglia nera per il numero di infezioni ospedaliere.

Quest’ultime sono la complicanza più frequente, che compare durante la permanenza della struttura oppure subito dopo le dimissioni. A renderle ancora più pericoloso è il fatto che spesso rimangono in incubazione e si manifestano solamente quando è ormai troppo tardi. Cosa causa questa strage negli ospedali? Secondo gli esperti prima di tutto i ceppi batterici che, nel corso degli anni, sono diventati molto più resistenti agli antibiotici.

Un fattore di infezione è l’uso dei cateteri per svolgere indagini cardiache e vascolari e quello di endoscopi per il tratto urinario e gastrointestinale, che spesso veicolano i batteri anche in zone sane del corpo. A rischio non sono i medici, i volontari e gli infermieri, ma i pazienti ricoverati a causa di gravi patologie, come gli immunodepressi, chi è affetto da tumore, diabete, anemia, insufficienza renale e polmonare, cardiopatie. Anche un intervento chirurgico, con ricovero in terapia intensiva, può aumentare il rischio di contrarre un’infezione in ospedale.

Secondo le prime stime la maggior parte delle patologie viene veicolata dal paziente ad un operatore sanitario. Per abbassare il rischio del 25% basta lavarsi frequentemente le mani, ma anche disinfettare con maggiore attenzione gli strumenti chirurgici e tenersi a distanza quando ci sono colpi di tosse o starnuti.

Nel frattempo i nuovi dati diffusi dall’Unione Europea sono sempre più allarmanti. Secondo le ultime stime nel 2050 le infezioni batteriche arriveranno a causare oltre 10 milioni di morti l’anno, superando il numero di decessi dovuti ad incidenti stradali (1,2 milioni), tumori (8,2 milioni) e diabete (1,5 milioni) a causa della resistenza agli antibiotici.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I virus uccidono più degli incidenti