Pressione alta: le vitamine che diminuiscono il rischio

La pressione alta si sconfigge prima di tutto a tavola! Ecco le vitamine che contrastano l'ipertensione

Le vitamine sono un ottimo alleato contro l’ipertensione e posso aiutare a migliorare i valori della pressione. 

La salute d’altronde parte prima di tutto dalla tavola e da ciò che mangiamo. Non a caso il più delle volte l’ipertensione è causata da una dieta sbagliata. Quando si avvertono mal di testa, vertigini, palpitazioni, affaticamento e difficoltà di visione è importante contattare il proprio medico e cambiare stile di vita, a partire dall’alimentazione, puntando sui cibi ricchi di vitamine. Ma quali sono quelli che fanno bene alla pressione?

Prima di tutto la vitamina C, che si trova negli agrumi, nel ribes nero, negli spinaci, nei pomodori, nei kiwi e in tutte le verdure a foglia scura. È utile per abbassare i valori perché favorisce la produzione di sostanze che migliorano la vasodilatazione. Studi scientifici hanno dimostrato anche l’efficacia della vitamina D contro l’ipertensione, quando è carente infatti la pressione si alza. L’organismo riesce a sintetizzarla grazie alla luce solare e si trova solo in alcuni cibi come le acciughe, l’olio di fegato di merluzzo e il burro.

Non dimenticate di fare il pieno anche di vitamine B6, B12 e B9, che consentono di abbassare il livello di omocisteina nel sangue, diminuendo l’arteriosclerosi. La vitamina B6 si trova in grandi quantità nel pesce, nelle uova, nei cereali integrali, nella frutta secca e nei legumi, la vitamina B12 è presente nel fegato, nel latte e derivati, mentre la vitamina B9 è contenuta nelle arance, nei cavoli e nei fagioli.

Infine fate scorta di vitamina E, una sostanza che svolge una funzione antiossidante ed è in grado di contrastare la pressione alta. In più abbassa il livello di colesterolo e previene la formazione di placche aterosclerotiche. Si trova soprattutto nella frutta secca, come mandorle e noci, ma anche nelle olive e negli oli, in particolare quelli vegetali crudi, l’olio di nocciolo di albicocca e quello di canapa.

Pressione alta: le vitamine che diminuiscono il rischio