9 falsi miti sui vaccini da sfatare subito

La verità, vi prego, sui vaccini. Non sono efficaci, sono pericolosi, causano l’autismo: se ne sentono (e leggono) di tutti i tipi. Facciamo un po’ di chiarezza

Quante se ne sentono e leggono di continuo sui vaccini, diventati ormai l’argomento più dibattuto sui social dalle mamme e non solo.

Esiste un numero verde per far chiarezza e chiedere informazioni agli esperti ricordando inoltre che la scuola avrà l’obbligo di riferire alla Asl la mancata vaccinazione, e l’Asl avrà a sua volta l’obbligo di inviare una comunicazione alla famiglia e dare dei giorni per vaccinare.

Ci sono però delle bufale incredibili che sono state messe in giro e che è bene sfatare, spiegandone le ragioni.

Ecco 9 informazioni scorrette sui vaccini di cui si è molto sentito parlare:

  1. Le malattie stavano scomparendo prima dell’arrivo dei vaccini. Falso: È proprio grazie all’avvento dei vaccini che una malattia come la Poliomelite, per esempio, è stata debellata.
  2. I vaccini contengono additivi pericolosi. Non è vero: contengono un microorganismo inattivato a attenuato, più acqua distillata o fisiologica sterile e adiuvanti come i sali di alluminio. Stabilizzanti come albumna e gelatina e antibiotici in dosi molto basse. Dal 2002, non contengono assolutamente mercurio.
  3.  I vaccini causano l’autismo. Falso: non è mai stato dimostrato a livello scientifico un possibile collegamento tra vaccini e disordini dello spettro autistico.
  4. I vaccini non sono efficaci. Scorretto. semplicemente, non avendo copertura al 100% è sempre meglio aumentare il numero dei soggetti vaccinati, così da proteggere anche chi non ha risposto in maniera efficiente alla somministrazione.
  5. I vaccini sono inutili perché le malattie infettive sono già state debellate. Falso: solo grazie alla vaccinazione di massa si può pensare di debellarle completamente. Come è accaduto per il vaiolo
  6.  Chi è vaccinato prende lo stesso l’influenza. Non è vero: Il vaccino contro l’influenza è un efficace strumento di prevenzione, ma esistono comunque altri virus in grado di provocare malattie simili.
  7. Troppi vaccini indeboliscono il sistema immunitario. Scorretto: I vaccini contengono molti meno antigeni rispetto al passato. Oggi 150 antigeni bastano a vaccinare contro 14 malattie (negli anni ’80 ne servivano 3000 per 7 malattie)
  8. Le infezioni naturali sono meglio dei vaccini. Falso: basti pensare che il morbillo provoca la morte in 2 su 1000 individui infettati, mentre l’unica ocmplicanza della vaccinazione è una grave reazione allergica riscontrata solo in uno su 1 milione di soggetti vaccinati.
  9. Tanti vaccini in un’unica iniezione sono dannosi. Sbagliato: Secondo recenti studi di immunologia un bambino sarebbe in grado di rispondere a circa 10mila vaccini contemporaneamente. Il nostro sistema immunitario può infatti rispondere a un numero elevatissimo di antigeni.

Sono davvero molti i falsi miti attorno alla salute come abbiamo detto appunto i vaccini o all’eccessiva spesa della nostra sanità, dagli immigrati che porterebbero malattie ormai debellate alla minor efficacia dei farmaci generici rispetto a quelli brandizzati.

La cosa importante è sempre quella di affidarsi agli esperti e non improvvisarsi mai dottori, soprattutto quando a pagarne sono i nostri cari.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

9 falsi miti sui vaccini da sfatare subito