Uova contaminate da Lasalocid: cos’è e cosa provoca

Scopriamo cos'è il Lasalocid, il temibile antibiotico che ha infettato milioni di uova in tutta Europa

In Europa è allarme uova contaminate a causa del Lasalocid, il potente antibiotico che torna a spaventare i consumatori dopo lo scandalo del Fipronil.

Il medicinale, vietato per le galline ovaiole, è stato trovato in oltre 4 milioni di uova. Si tratta di un antibiotico che viene spesso somministrato ai polli da ingrasso, ma che per sbaglio è finito nel mangime destinato alle produttrici di uova. Lo scandalo è venuto alla luce dopo una segnalazione al servizio veterinario della Polonia e si è esteso anche a Germania, Belgio e Olanda, paesi in cui le uova contaminate sono state esportate e vendute. Per questo non è da escludere che i prodotti contenenti Lasalocid siano già arrivati in Italia, acquistate dai maggiori rivenditori.

Ma perché il Lasalocid è così pericoloso? Secondo gli ultimi studi questo farmaco è dannoso non solo per la salute umana, ma anche per quella degli animali. Alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che può essere collegato a diverse malattie, fra cui malformazioni del feto, tumori e infarti. Se somministrato agli animali invece può causare atassia, paresi, depressione e anoressia. La questione è piuttosto delicata e non può che preoccupare le milioni di persone che si nutrono delle uova.

Questo alimento infatti è ricco di sostanze nutritive benefiche per l’organismo, ma il suo effetto positivo viene messo a rischio dall’uso massiccio (e vietato) di antibiotici nell’allevamento intensivo. Solamente in Germania qualche giorno fa sono state ritirate ben 73 mila uova infettate con l’antibiotico anti-microbi. Ma c’è di più, perché secondo un recente studio diffuso dalla Soil Association, l’organizzazione britannica che studia l’agricoltura biologica, ci sarebbero tracce di Lasalocid nel 10% delle uova e nel 20% del pollame immesso nel mercato europeo. Difendersi non è semplice, il consiglio però è sempre quello di scegliere alimenti biologici e a km 0, leggendo sempre con attenzione le etichette.

Uova contaminate da Lasalocid: cos’è e cosa provoca