Tumore colon-retto: gli esami da fare per una diagnosi precoce

Il tumore colon-retto pericoloso e molto diffuso, può essere diagnosticato precocemente in modo da intervenire in modo più efficace. Ecco cosa fare per riconoscerlo per tempo.

Il tumore del colon-retto è uno dei tumori più comuni e letali. Colpisce indistintamente uomini e donne, ma si può fare molto a livello di prevenzione e diagnosi precoce.

Lo screening dopo i 50 anni
Un corretto stile di vita è fondamentale per prevenirlo, ma non meno importante è riuscire a diagnosticarlo in fase embrionale per intervenire immediatamente bloccandone lo sviluppo. Allo scopo è possibile sottoporsi alle analisi delle feci per verificare l’eventuale presenza di sangue occulto, uno dei primi segnali da tenere sotto osservazione. L’età ideale per iniziare a fare lo screening sono i 50 anni. Qualora si riscontrasse del sangue nelle feci nel giro di poco tempo è possibile procedere effettuando ulteriori accertamenti e se necessario predisporre un intervento chirurgico. Un percorso che può davvero fare la differenza.

Colonscopia
La colonscopia è un altro importante esame a cui sottoporsi al raggiungimento dei 50 anni, sempre che non si abbia familiarità con questa malattia. Nel caso avesse colpito dei parenti vicini è bene effettuarla anche prima. Se la  familiarità è elevata, è possibile fare un test genetico, detto test per MSI, in modo da anticipare se necessario i relativi controlli. Ciò è particolarmente importante in quanto circa un terzo dei tumori del colon-retto presenta caratteristiche di familiarità.

Prevenzione
La prevenzione del tumore al colon-retto passa principalmente da uno stile di vita sano. In particolare è importante ridurre il consumo di carne rossa, insaccati, farine e zuccheri raffinati, cibi salati, conservati o affumicati. I grassi non dovrebbero superare il 30% delle calorie totali assunte quotidianamente. Via libera invece a frutta, verdura e fibre. A un’alimentazione attenta, devono poi affiancarsi una regolare attività fisica, anche se di moderata intensità, e il tenere sotto controllo il peso. Smettere di fumare e ridurre il consumo di alcol sono altre condizioni necessarie a limitare il rischio di sviluppare il carcinoma del colon-retto.

Tumore colon-retto: gli esami da fare per una diagnosi precoce