Tumore al seno, quanto conta prendersi cura di sé

La nuova edizione della campagna “È tempo di vita”: una serie di eventi dedicati alle donne con tumore al seno avanzato, per prendersi cura non solo della malattia ma anche della propria persona

Non ci deve essere un prima e un dopo. Una diagnosi non deve interrompere un’esistenza. E occorre sempre essere pronte a saper riscoprire la propria creatività, il desiderio di prendersi cura di sé stesse anche con lo yoga, sapere che un buon cibo può essere un piacere capace di stimolare i sensi. È un messaggio pieno di valore quello che emerge dalla nuova edizione di “È tempo di vita”, campagna di informazione promossa da Novartis Italia e realizzata in collaborazione con Salute Donna Onlus. L’iniziativa, dedicata alle donne con tumore al seno in fase avanzata ma utile per tutte, propone una serie di appuntamenti sul web con buona cucina, yoga e creatività a casa delle donne che vivono con il tumore al seno avanzato e che a causa della pandemia stanno affrontando le difficoltà dell’isolamento e nuovi ostacoli nella gestione della malattia.

Così si sfida il tumore

“L’emergenza sanitaria a cui abbiamo assistito nell’ultimo anno ha segnato un punto di rottura, con l’allontanamento delle pazienti dai reparti, la sospensione o la modifica dei percorsi di screening, trattamento e ritardi nelle visite e nel follow-up. Solo nel periodo gennaio-febbraio 2021 le nuove diagnosi di tumore al seno hanno subito un calo del 3% rispetto allo stesso periodo del 2020.” spiega Paolo Marchetti, Direttore Oncologia Medica B, Policlinico Umberto I e Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant’Andrea, Professore Ordinario Oncologia, “Sapienza”, Università di Roma. “Ora è importante favorire al più presto il pieno ritorno alla cura e sostenere le donne nel riavvicinamento ai reparti e all’ospedale. Ritornare alla cura significa non solo riprendere appieno il percorso terapeutico stravolto dalla pandemia, ma recuperare un approccio multidisciplinare all’assistenza, fondamentale per rispondere ai bisogni delle pazienti nella gestione quotidiana della malattia nelle sue molteplici sfaccettature”.

Questi aspetti, legati al bisogno di un’esistenza quanto più possibile normale, sono proprio al centro dell’iniziativa. Perché cuore, mente a corpo debbono viaggiare assieme, considerando anche che sul fronte delle terapie la situazione sta progressivamente offrendo alternative sempre nuove grazie alla scienza. Lo conferma Filippo de Braud, Professore Ordinario di Oncologia Medica all’Università di Milano e Direttore Dipartimento di Oncoematologia Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori: “La creazione di percorsi e servizi integrativi per rispondere ai molteplici bisogni delle pazienti ha assunto negli ultimi mesi un ruolo chiave, sia per le donne e i loro caregiver, sia per tutto il team sanitario coinvolto nel percorso di cura. Oggi possiamo offrire opportunità terapeutiche innovative, in grado di agire in modo mirato sul tumore e questo approccio personalizzato alla diagnosi e al trattamento deve riflettersi in un’eguale attenzione alle caratteristiche specifiche di ogni donna, anche dal punto di vista psicologico ed emotivo, per cogliere le unicità e i bisogni che riguardano i tanti aspetti della vita”.

A lezione con Life Academy…. E non solo

Tra le novità in programma, la pagina Facebook @tempodivita ospiterà fino a ottobre la “Life Academy” un ciclo di lezioni online, curate da coppie di influencer ed esperte e articolate nei filoni “Gusta”, “Pensa” e “Ispira”.

Una serie di appuntamenti che attraverso ricette, esercizi di yoga, illustrazioni e giochi creativi vogliono sostenere e coinvolgere le donne con tumore al seno, per ritrovare momenti di benessere e tempo di qualità, a partire dalla riscoperta del piacere del buon cibo. Un’attenzione, quella per l’alimentazione, si rinnova con un’iniziativa speciale.

E' tempo di Vita - Novartis

Grazie alla partnership con “My Cooking Box”, “È tempo di vita” porta a casa delle donne con tumore al seno tutti gli ingredienti e le istruzioni per realizzare una ricetta sana e gustosa, ideata per loro dall’esperta enogastronomica e volto televisivo Chiara Maci e dalla biologa e nutrizionista dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano Anna Villarini. La box speciale “È tempo di vita” è disponibile per l’acquisto online sul sito http://www.mycookingbox.it, con spedizione in tutta Italia. Oltre 800 box saranno destinati alle pazienti e distribuite gratuitamente attraverso Salute Donna Onlus. Inoltre, la pagina Facebook @tempodivita della campagna ospiterà da aprile a ottobre un ciclo di Live Talks, che attraverseranno l’Italia perché avranno come padrone di casa quattro Breast Unit di diverse Regioni italiane.

Esperte oncologhe, affiancate da altri esperti in ambiti multidisciplinari come psicologi, ginecologi e nutrizionisti, siederanno in salotto virtuale vicini alle pazienti e si racconteranno online, aprendo il dialogo alle testimonianze e alle domande di tutti i partecipanti.

In collaborazione con Novartis Italia

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tumore al seno, quanto conta prendersi cura di sé