Stanchezza, stress e insonnia: come combattere il “mal di primavera”

Il cambio di stagione provoca diversi fastidi e colpisce milioni di donne ogni anno

Al mattino vi sentite fiacche e irritabili? Durante il giorno fate fatica a concentrarvi e accusate un fastidioso mal di testa? La sera, quando andate a letto, non riuscite a prendere sonno? Niente paura, è colpa del cambio di stagione che ogni anno colpisce puntualmente milioni di donne. Il “mal di primavera” è largamente diffuso, specialmente nella fascia d’età tra i 35 e 54 anni, ma esistono diverse strategie per combatterlo adeguatamente.

La causa di questi disturbi fisici e psicologici risiede nell’instabilità del clima. I continui sbalzi di temperatura e le giornate che si allungano fanno sì che il corpo abbia bisogno di un po’ di tempo per adattarsi al cambiamento delle condizioni. Una difficoltà che si traduce spesso in una maggiore stanchezza, disattenzione, sonnolenza, ansia e irritabilità.

Cosa fare allora per non lasciarsi vincere dalla pigrizia psico-fisica? In primis, riposare negli orari giusti e non incastrare troppi impegni. Lavorare negli orari in cui vi sentite più energiche e staccare, dedicando del tempo a voi stesse, quando sentite di non avere forze. Relax, però, non significa ozio totale. Uno spazio fondamentale della vostra giornata deve essere riservato all’attività fisica. Fare sport, soprattutto all’aria aperta, è il rimedio migliore per fronteggiare il “mal di primavera”. Allenarsi libera endorfine e serotonina – un vero toccasana per l’umore – vi permette di sfogare lo stress e comporta una “stanchezza” necessaria per riposare al meglio la notte. Attenzione solo all’orario. Meglio praticare sport durante il giorno. Per ritrovare un po’ di benessere basta una passeggiata quotidiana, a passo sostenuto, per mezz’ora.

Anche seguire una dieta equilibrata aiuta a stare meglio. Iniziare la giornata con una colazione abbondante e sana (latte o yogurt, cereali, pane e marmellata, frutta), bere due litri d’acqua al giorno, nutrirsi di alimenti ricchi di Omega 3 (il pesce azzurro) e di magnesio (cereali integrali, legumi, frutta secca) ed evitare cibi troppo elaborati. Bevante consigliate, una buona tisana depurativa o del tè verde.

Ma per ritrovare energie e sorriso, la regola da non dimenticare mai è una: riservare un momento della giornata per fare qualcosa che vi appassiona. Che sia la pratica di un hobby, una pausa benessere, un incontro con gli amici: dedicare del tempo a voi stesse significa stare meglio, e non soltanto in primavera.

Stanchezza, stress e insonnia: come combattere il “mal di primav...