Pittura, musica e teatro perché allungano la vita

L'arte, di qualsiasi tipo sia, allunga la vita e riduce il rischio di mortalità fino al 31%

Federico Mereta Giornalista Scientifico

Andare a teatro, visitare un museo, ascoltare della musica potrebbe aiutarvi a vivere meglio e più a lungo. Non ci credete? Andate a leggere la ricerca condotta dagli scienziati dell’University College di Londra, pubblicata sul British Medical Journal.

Così l’arte protegge la salute

La ricerca ha preso in esame le informazioni relative ad oltre 6000 persone di età superiore ai cinquant’anni, cominciando a seguire le loro abitudini e il loro stato di salute già una quindicina d’anni fa, con un’osservazione arrivata fino a 14 anni.

L’obiettivo è stato comprendere quanto l’abitudine di frequentare musei, cinema, teatri e concerti musicali potesse essere correlata con un maggior benessere e soprattutto con un impatto sulla durata della vita. Il risultato è stato positivo, pur tenendo in considerazione la situazione socioeconomica delle persone, il loro stato culturale e di benessere sociale.

Seguendo le persone mediamente per 12 anni, i ricercatori londinesi si sono accorti che chi si dedicava alla cultura aveva un rischio di morte ridotto del 14 per cento nel periodo di osservazione rispetto a chi invece sdegnava spettacoli e mostre. Ma non basta: la “terapia” artistica sembra avere un effetto legato anche alla “dose” delle somministrazioni.

Chi proprio è stato un aficionado di concerti e mostre (almeno una volta ogni mese, quindi senza overdose ed effetti collaterali), infatti, ha avuto un ulteriore miglioramento sul fronte del rischio di mortalità che è sceso del 31 per cento rispetto ai renitenti allo spettacolo ed alla cultura.

Nel tempo libero, riapprezziamo l’arte

Il consiglio che viene dalla ricerca inglese è chiaro: appassionarsi all’arte, di qualsiasi tipo sia, significa dare una spinta positiva al proprio benessere. Ma soprattutto consente di ricordare che grazie alla musica si può vivere di più la comunità, contrastando la solitudine e la tendenza alla depressione che a volte possono comparire quando ci sentiamo soli e non vogliamo vedere nessuno.

Ritrovarsi con gli altri per andare al cinema o a teatro o piuttosto visitare una mostra ci aiuta a sentirci meglio, tanto che gli esperti segnalano come questa abitudine sarebbe da imparare fin da giovani. Per migliorare non solo la salute, ma anche il desiderio di conoscere.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pittura, musica e teatro perché allungano la vita