Perdite di sangue tra un ciclo e l’altro: ecco le cause

Vi è mai successo di avere delle perdite di sangue tra un ciclo e l’altro? Le motivazioni possono essere diverse. Ecco perché può accadere.

A volte durano poco a volte più giorni, in alcune donne sono scarse in altre abbondanti, frequenti o rare che siano, se avete delle perdite di sangue tra un ciclo e l’altro è bene riferirlo al vostro ginecologo.

Normalmente non si tratta di nulla di grave, ma vale la pena parlarne con il medico per capirne le cause e avere indicazioni su come comportarsi. Le perdite di sangue tra un ciclo e l’altro sono piuttosto comuni fra le donne che usano la pillola anticoncezionale, la spirale o l’anello vaginale, dal momento che il corpo ci si abitua gradualmente. Non è dunque raro che accada soprattutto se si ricorre da poco a questi metodi anticoncezionali.

Di colore generalmente più scuro delle perdite mestruali, quelle legate allo spotting fra un ciclo e l’altro spesso si verificano in concomitanza con l’ovulazione. A provocarle possono essere diversi fattori, come il fatto che si siano sviluppati fibromi, polipi, tumori, cisti, o si sia in presenza di vaginiti, neoplasie, disordini endocrini, menopausa precoce o endometriosi.

Se invece lo spotting compare dopo un rapporto sessuale, è possibile che ci sia una piaghetta cervicale (detta anche ectopia), non preoccupante, ma che va curata per evitare complicazioni e infezioni.

Talvolta queste perdite sono legati all’inizio di una gravidanza, in questo caso si parla tecnicamente di perdite da impianto, fenomeno interessa circa il 7% delle donne incinta. Si tratta di piccole perdite vaginali che si verificano quando l’ovulo fecondato attecchisce, annidandosi nell’utero. Queste perdite si verificano fra i 7 e i 12 giorni dopo la fecondazione e spesso coincidono con la data della presunta mestruazione.

Anche fumo, stress, diabete, anoressia, bulimia, obesità, disordini alimentari, cattiva alimentazione possono provocare spotting. Uno stile di vita sano basato su una corretta alimentazione, una regolare attività fisica, l’eliminazione delle sigarette, le tecniche di rilassamento, potrebbero essere un valido aiuto per risolvere il problema.

In ogni caso, in presenza di perdite di sangue fra un ciclo e l’altro è bene fissare un visita ginecologica, solo il ginecologo potrà infatti identificare con esattezza le cause delle perdite e suggerire i rimedi più adatti.

 

Perdite di sangue tra un ciclo e l’altro: ecco le cause
Perdite di sangue tra un ciclo e l’altro: ecco le cause